Firmato a Bruxelles Manifesto su vaccinazione anti-influenza

Ue chiede attuazione delle politiche per aumentare le coperture

Redazione ANSA ROMA

Firmato a Bruxelles il Manifesto europeo sulla vaccinazione contro l'influenza, con cui il Gruppo Direttivo dell'Ue chiede l'attuazione nei diversi Paesi di politiche efficaci per aumentare le coperture. Di influenza - indicano - si può morire e d'altronde i dati dell'Oms parlano chiaro: ogni anno l'influenza colpisce il 5-10% della popolazione mondiale, provocando fino a 650.000 morti e dai 3 ai 5 milioni di casi gravi in tutto il mondo. "Il Manifesto che abbiamo presentato oggi - spiega Susanna Esposito, ordinario di pediatria all'Università di Perugia e membro del Gruppo Direttivo Ue sulla vaccinazione antinfluenzale - è il frutto di un grande impegno per sensibilizzare i governi a promuovere politiche vaccinali efficaci. L'influenza è una malattia da non sottovalutare, particolarmente pericolosa per i soggetti più a rischio di sviluppare gravi complicanze, come gli over 65, le persone con patologie croniche, le donne in gravidanza e i bambini". L'Organizzazione Mondiale della Sanità ha reso noti recentemente i ceppi raccomandati per la composizione del vaccino per l'inverno 2018-2019, dopo la riunione del comitato tecnico che si tiene ogni anno a febbraio per decidere la composizione per l'emisfero Nord e a settembre per quello Sud.
    Secondo le raccomandazioni il vaccino quadrivalente della prossima stagione dovrà contenere un ceppo di influenza A H1N1, uno di A H3N2 e due ceppi di influenza B, mentre il trivalente ne avrà uno solo.
    Secondo una raccomandazione emanata dal Consiglio europeo nel 2009, tutti i Paesi avrebbero dovuto raggiungere un tasso di copertura vaccinale del 75%, ma si è ancora ben lontani da questo traguardo.(ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: