Da Mercedes TIR intelligente che tutela bici, pedoni e auto

Frenata automatica e sistema radar per monitorare punti 'ciechi'

Redazione ANSA ROMA

Mercedes è pronta a mettere sul mercato un TIR di nuova generazione che è in grado di ridurre efficacemente il rischio di incidenti, sia per ciò che riguarda gli impatti con gli altri veicoli sia per la la protezione degli utenti deboli della strada, come ciclisti e pedoni. Durante un simposio che si è svolto a Berlino - e che ha visto la presenza dei responsabili di Dekra Accident Research e Allgemeiner Deutscher Fahrrad-Club, l'associazione tedesca dei ciclisti - Stefan Buchner, membro del consiglio di amministrazione di Daimler Truck AG e capo di Mercedes-Benz Trucks ha ricordato che ''per l'azienda la sicurezza è una questione di responsabilità sociale''. Ed ha annunciato che dal gennaio del 2020 Mercedes-Benz Trucks equipaggerà i suoi veicoli pesanti venduti in Europa con il sistema di frenata di emergenza di ultima generazione con riconoscimento dei pedoni (ABA 5) e che l'importantissimo sistema Sideguard Assist (che protegge ciclisti e pedoni sorvegliando con radar le zone non visibili dal guidatore) sarà disponibile non solo come dotazione in fabbrica, ma anche per il retrofit. Inoltre l'ultima generazione di Actros permette un ulteriore passo in avanti verso una circolazione senza incidenti con il sistema di frenata automatica di emergenza per ridurre o eliminare i rischi di un tamponamento di un TIR, ad esempio su una colonna di veicoli fermi. Mercedes ricorda che l'impatto di un camion da 40 tonnellate che viaggia a 80 km/h genera una energia cinetica che corrisponde a quella di un'auto che corre a 400 km/h.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA