Aspark Owl, l'hypercar elettrica nippo-torinese dei record

400 km/h, 0-100 in 1,7 secondi e 1985 Cv, tutto per 2,9 milioni

Redazione ANSA ROMA

Davvero originale l'hypercar elettrica Aspark Owl, che viene esposta in questi giorni al Dubai Auto Show nella versione definitiva, quella che - dopo la presentazione nel 2017 a Francoforte - sarà prodotta in soli 50 esemplari al prezzo unitario di 2,9 milioni di euro.

Questa avveniristica berlinetta, che sembra essere disegnata dal vento, si colloca al vertice di questo segmento con una potenza complessiva che sfiora i 2000 Cv e rafforza la sua unicità con la promessa di un tempo per scattare da 0 a 100 km/h di soli 1,7 secondi.

E il suo essere 'fuori dal gruppo' è rafforzato anche dalla genesi creativa e da quella industriale, in quanto la Owl (gufo in inglese) è una proposta della giapponese Aspark Co. Ltd - una società di consulenza tecnologica con 25 sedi nel mondo e 3.300 dipendenti fondata nel 2005 da Masanori Yoshida - ma è stata sviluppata (e verrà costruita) dalla italianissima Manifattura Automobili Torino, la stessa azienda che ha realizzato la Nuova Stratos e la Scuderia Cameron Glickenhaus SCG 003S.

La nuova EV hypercar nippo-torinese utilizza quattro motori elettrici, per un totale di 1.985 Cv, che sono alimentati da un pacco batterie agli ioni di litio da 64,0 kWh con il quale Aspark promette di raggiungere 280 miglia (450 km) di autonomia. La velocità massima dichiarata è di 400 km/h. Le consegne inizieranno a metà 2020.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA