Salone di Francoforte, tutti i segreti della Porsche Taycan

Raffinata tecnologia elettrica che garantisce super-prestazioni

Redazione ANSA BERLINO

 Per 'aggredire' il mercato delle berline elettriche sportive, che vede al momento il dominio della Tesla Model S 100 (e che vedrà scendere in campo la futura Audi e-Tron GT) Porsche ha scelto di portare da subito sul mercato le due varianti più potenti della gamma Taycan. Al vertice, costruita sulla stessa piattaforma J1 delle altre elettriche Porsche (e condivisa da Audi per la e-Tron GT) si colloca la Turbo S, che utilizza la batteria Performance Plus da. 93,4 kWh. Questo modello è in grado di sviluppare fino a 761 Cv di potenza di picco in abbinamento alla funzione Launch Control, mentre la Taycan Turbo ne eroga 'soltanto' 680 Cv sempre in modalità Launch Control. In modalità normale entrambe le nuove Taycan dispongono invece di 625 Cv. La Turbo S accelera da 0 a 100 km/h in 2,8 secondi, valore che diventa di 3,2 secondi per la Turbo. L'accelerazione è bruciante anche nel test 0-200, velocità che viene raggiunta in 9,8 secondi per la prima e 10,6 per la seconda. La versione più performante - che ha comunque una batteria identica all'altra - ha un'autonomia compresa fra 388 e 412 chilometri, mentre la Turbo copre con una carica completa da 381 a 450 chilometri, valori che - in entrambi i casi - corrispondono alla procedura di omologazione WLTP. A realizzare questo risultato contribuisce anche l'accurata progettazione aerodinamica della carrozzeria, che vanta un Cx dal valore record di 0,22. Per entrambe le Taycan la velocità massima è di 260 km/h. Porsche Taycan è la prima vettura di produzione dotata di un sistema di alimentazione a 800 Volt, al posto del sistema a 400 Volt normalmente utilizzato per le automobili elettriche.

Ciò offre a chi guida una Taycan particolari vantaggi quando è in viaggio: in poco più di 5 minuti è possibile ricaricare la batteria della vettura utilizzando la corrente continua (CC) erogata dalle reti ad alta potenza per con-sentire una percorrenza fino a 100 chilometri (in base al ciclo WLTP). Il tempo di ricarica necessario per raggiungere un livello di carica dal 5 all'80% è, in condizioni ideali, pari a 22,5 minuti e la potenza di ricarica massima (picco) è di 270 kW. E' inoltre possibile ricaricare la Taycan comodamente a casa utilizzando fino a 11 kW di corrente alternata (CA). Sia la Turbo S che la Turbo sono dotate di due unità elettriche di grande efficienza, una sull'asse anteriore e una sul posteriore, così da realizzare un sistema di trazione integrale. Unità elettrica, trasmissione e inverter controllato a impulsi sono integrati ciascuno in un modulo di trasmissione compatto. I moduli hanno la densità di potenza (kW per litro di volume occupato) più elevata di tutti i propulsori elettrici oggi sul mercato. Una caratteristica speciale dei motori elettrici Porsche della Taycan è costituita dall'avvolgimento delle bobine dello statore con tecnologia 'hairpin'. Questa tecnologia permette di inserire più rame nello statore, aumentando così la potenza in uscita e la coppia motrice, pur mantenendo invariato il volume del componente. La scatola di riduzione a due rapporti installata sull'asse posteriore è un'innovazione sviluppata da Porsche. Utilizzando la prima 'gamma' si imprime alla Taycan un'accelerazione ancora maggiore nella partenza da fermo, mentre con il rapporto lungo si garantiscono un'alta efficienza e riserve di energia altrettanto elevate. Per la sua prima berlina sportiva 100% elettrica Porsche ha scelto un sistema di controllo centralizzato dei sistemi del telaio. Il regolatore integrato Porsche 4D-Chassis Control analizza e sincronizza tutti gli elementi e tutte le funzioni in tempo reale, comprese le sospensioni pneumatiche adattive con tecnologia a tripla camera e la regolazione elettronica degli ammortizzatori Porsche Active Suspension Management (PASM). Presente anche il sistema elettromeccanico di regolazione del telaio e stabilizzazione del rollio Porsche Dynamic Chassis Control Sport (PDCC Sport) con Porsche Torque Vectoring Plus (PTV Plus). Di spicco anche la tecnologia utilizzata per trazione integrale attraverso i due motori elettrici (di 5 volte più veloce nelle risposte rispetto alla migliore trazione integrale meccanica) e il sistema di recupero energetico. In Taycan la possibilità potenziale di recupero dell'energia arriva a 265 kW, valore notevolmente superiore a quelle dei concorrenti. Non poteva mancare, anche in questa prima Porsche 100% elettrica, il tradizionale 'manettino' sul volante per selezionare il Drive Mode. Il sistema segue essenzialmente la stessa filosofia dei modelli con motore termico, con l'aggiunta di impostazioni speciali che consentono un utilizzo ottimale della propulsione elettrica. Quattro le modalità disponibili: Range, Normal, Sport e Sport Plus. I singoli sistemi possono inoltre essere configurati in base alle esigenze individuali impostando la modalità Individual.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA