Mahindra aggiorna il crossover compatto KUV 100

Versione top di gamma ora si distingue per i gruppi ottici

Redazione ANSA ROMA

 A un anno dal lancio italiano del KUV 100, la Filiale dell'indiana Mahindra propone un aggiornamento del suo city-Suv. La versione K8, quella al vertice della proposta, si differenzia ora dal resto della gamma per i differenti proiettori. Dotati di LED, quelli anteriori presentano un faro a doppia parabola, al posteriore spiccano fanali dalle grafiche più sportive. Inediti anche i dettagli cromati che sottolineano la presenza dei fendinebbia integrati nella mascherina. Completano il quadro delle novità i cerchi neri diamantati egli indicatori di direzione integrati negli specchietti.

Con quest'aggiornamento, la Mahindra ha voluto differenziare anche esteticamente l'allestimento più ricco K8 dal meno accessoriato K6+ che punta principalmente sulla convenienza economica per attirare la clientela.

Nell'abitacolo, la K8 presenta i pannelli porte con rivestimenti in tessuto, una nuova consolle nera con inserti in nero lucido, il climatizzatore semi-automatico e uno schermo a colore da 7" con schermo a sfioramento che permette di controllare con un semplice tocco del display il sistema di infotrattenimento di bordo, il navigatore satellitare e la connettività Bluetooth con i cellulari di guidatore e passeggeri.

Come sul modello 2018, per la K8 vengono confermate la presenza come standard del sistema d'apertura porte sulla 'keyless', senza chiave, con avviamento a pulsante e del vano portaoggetti climatizzato nel cruscotto.

La gamma vernici 2019 del KUV 100 include otto proposte a tinta unità e tre bicolore. "L'aggiunta di nuove dotazioni rende il modello ancora più appetibile sul mercato europeo e in particolar modo in quello italiano - sottolineano dalla Filiale -, dove Mahindra nel corso del 2018 è stata una delle Case con la percentuale più elevata di crescita in assoluto, in termini di veicoli immatricolati.

Infatti, quello nazionale è lo scenario europeo più importante per la Casa indiana, presente in Europa in dieci Paesi attraverso Mahindra Europe, con sede alle porte di Roma.

L'obiettivo - spiegano - nel nostro continente è quello di continuare il processo di crescita iniziato lo scorso anno, con l'introduzione di almeno un nuovo modello all'anno nell'arco di un quinquennio. Si vuole arrivare a 6.000 veicoli venduti nel 2022, attraverso un ulteriore ampliamento della gamma, che sarà composta da quattro modelli Suv e un pick-up. Il cammino è già iniziato, dato che Mahindra in Europa ha venduto il 47% in più rispetto all'anno precedente, grazie soprattutto all'Italia".

In particolare, per quello che riguarda il mercato dello Stivale viene evidenziato come siano state "consegnate in Italia al cliente finale 1.209 KUV 100 in quattordici mesi. Un exploit eccezionale, che ha consentito di aumentare la notorietà del marchio Mahindra e ha visto la Casa indiana crescere del 218,02% nel 2018 rispetto al 2017, con picchi di oltre il 600% in alcuni mesi dell'anno. Una prestazione eccellente, grazie al lavoro svolto dalla rete commerciale composta da 65 realtà imprenditoriali, tra concessionari e officine autorizzate".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA