Honda CR-V Hybrid AWD alla prova: maneggevole e silenzioso

Si muove nel traffico come una citycar, suv premium nei viaggi

Francesco Fabbri

Silenzio e maneggevolezza, estremi: sono le caratteristiche che, assieme al comfort di livello decisamente superiore rimangono più impresse della Honda CR-V Hybrid AWD. Abbiamo testato il suv della casa giapponese per alcuni giorni, viaggiando in città, in autostrada, su strade statali, e le impressioni positive del primo contatto sono state ogni volta confermate. Il merito è innanzitutto del propulsore, anzi dei propulsori: uno termico, a benzina, e due elettrici - uno utilizzato per la trazione, l'altro per la ricarica delle batterie - che nel complesso erogano 184 Cv.

Honda CR-V Hybrid, suv agile come una city car

 

Una potenza che consente alla vettura accelerazioni notevoli, nonostante la mole, e un silenzio talmente marcato che, tra le mille personalizzazioni c'è la generazione di un rumore che avvisa i pedoni della nostra presenza. Nei percorsi metropolitani, Honda CR-V riesce a destreggiarsi nel traffico come una city car, nonostante i 4.60 metri di lunghezza. Nella versione in prova, il top di gamma Executive, il sistema combinato di sensori e telecamere anteriori - per la lettura della segnaletica - e posteriori - per parcheggi di precisione millimetrica - sono di grande aiuto; gli avvisi sui retrovisori della presenza di altre auto nell'angolo cieco conferisce un senso di sicurezza totale quando si è alla guida. Il comfort a bordo è assicurato dal silenzio quasi assoluto, dovuto al fatto che ad andature cittadine la trazione è assicurata quasi esclusivamente dall'elettrico. I rumori fastidiosi sono parzialmente contrastati da un'onda sonora uguale e contraria prodotta all'interno dell'auto, così da assicurare una marcata insonorizzazione nell'abitacolo.

 

La musica cambia, e in maniera decisa, quando si chiedono brillantezza e spunto: basta pigiare sull'acceleratore per ottenere una risposta pronta, immediata, con il motore termico che diventa di trazione e non più solo di alimentazione dell'elettrico. Il cambio a variazione continua dona levità alla marcia; seguendo il detto 'il difficile deve essere facile' scompare la leva e in plancia arrivano soltanto i 4 pulsanti base. Risultato: nessuna vibrazione, neppure impercettibile. I giri in crescendo in fase di accelerazione sembrano non trovare mai fine, e questo è forse l'unica peculiarità che abbiamo riscontrato alla quale bisogna un po' fare l'orecchio. Le palette al volante servono a dosare il livello di frenata, ma l'impostazione base è risultata - almeno per noi - quella ottimale. Si passa agevolmente, con un pulsante, dall'andatura ECON a quella SPORT - con il quadro che si illumina di rosso - oppure alla EV, totalmente elettrica, che consente percorrenze di 2-3 km. Anche qui: la gestione garantita dall'ECON ci è parsa l'ottimale, perché garantisce nella maniera più efficace il passaggio da un motore all'altro a seconda dell'andatura del momento. Il risultato? Circa 20 km/l su percorso misto. Davvero efficaci e non invadenti i sistemi di assistenza alla guida.

La combinazione di telecamere e radar anteriori legge la segnaletica stradale, per consentire un viaggio entro i limiti, e assicura interventi autonomi fino all'arresto del veicolo in caso di necessità. A bordo, i cinque posti sono di comodità assoluta. Tutti i sedili sono ampi, comodi, con spazio in abbondanza anche con gli anteriori a fine corsa. La posizione di guida è totalmente personalizzabile elettricamente (due quelle che possono essere memorizzate). Elevata la dotazione, con grande attenzione ai particolari: dalle due prese usb posteriori, all'ingresso HDMI per vedere filmati - a veicolo fermo, s'intende - sul display 7". Il sistema di infotainment è completo e flessibile alle necessità. Qualche difficoltà in più, invece, nella comprensione dei comandi al volante. Una chicca è l'Head Up display: fa perdonare la paletta retrattile con un numero infinito di visualizzazioni: una rarità per uno strumento che, generalmente, non consente personalizzazioni.

Infine, i prezzi: la versione che abbiamo testato è il top di gamma, CR-V 2.0 Hev eCVT Executive Navi AWD da 45.250 euro, ma il listino parte da €33.650.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA