Da Koenigsegg la Jesko, supercar a etanolo da 1.600 Cv

Erede della Agera RS, monta un V8 sovralimentato di 5,0 litri

Redazione ANSA ROMA

Tra le supercar esposte in premiere mondiale al Salone di Ginevra, appena conclusosi, la Jesko ha colpito l'attenzione di molti visitatori: si tratta di una belva da 1.600 Cv alimentata a etanolo della svedese Koenigsegg. Proposta anche in variante a benzina da "soli" 1.280 Cv, la due posti scandinava prende il nome dal padre del fondatore e Ceo dell'azienda Christian von Koenigsegg. Il suo motore V8 twin-turbo di 5,0 litri è in grado di funzionare sino agli 8.500 giri del limitatore, eroga il livello di potenza massima a 7.800 giri e un poderoso picco di coppia di 1.500 Nm a 5.100 giri, con 1.000 Nm disponibili già tra 2.700 e 6.170 giri. Per scaricare a terra tanta esuberanza la Casa svedese ha realizzato una trasmissione ad hoc, dotata di cambio a nove rapporti.

Costruita intorno a uno chassis in fibra di carbonio, questa hypercar che raccoglie l'eredità della Agera RS ne riprende anche alcuni temi stilistici. Più alta di 30 mm e più lunga di 40 mm del modello che sostituisce, offre una cabina più spaziosa, rivestita in pelle e Alcantara. Sulla bilancia fa segnare 1.420 kg. Equipaggiata con un retrotreno autosterzante, prevede un'aerodinamica in grado di generare una spinta a terra di 1.000 kg alle velocità più elevate. Al momento non ne sono stati diffusi ufficialmente né il prezzo, che dovrebbe aggirarsi intorno ai 3 milioni di dollari, circa 2,6 milioni di euro, né le performance. Entrerà in produzione nel 2020. Tutti i 125 esemplari programmati sono già stati prenotati.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: