Ecco Kamiq, il terzo Suv Skoda punta alla città

Premiere a Ginevra, lungo 4,25 metri, solo 2WD, anche a metano

Redazione ANSA ROMA

Dimensioni compatte, posizione di guida e altezza da terra del pianale rialzate, stile personale e tanta tecnologia per l'infotainment e per la sicurezza, come il cruise control adattivo, sono gli atout con cui lo Skoda Kamiq punta dritto a conquistare le città europee. In passerella in premiere mondiale al prossimo Salone di Ginevra (7-17 marzo), sarà proposto esclusivamente con trazione a due ruote motrici, le anteriori. Grazie a una gamma di motori che al lancio conterà su cinque differenti unità, per potenze da 90 a 150 Cv, questo CitySuv punta a svolgere anche il ruolo di unica auto di casa, specialmente per le giovani famiglie. Il target 'young' è evidente anche da alcune soluzioni di stile e tecnologiche: la plancia è dominata da uno schermo 'touchscreen' con dimensioni fino a 9,2 pollici, con cui si comanda il sistema multimediale che è sempre connesso alla Rete Internet grazie a una eSim. Il cruscotto digitale, disponibile a richiesta, misura 10,25 pollici. La versatilità dell'abitacolo è sottolineata nel nome del modello, che nella lingua del popolo artico degli Inuit, significa ''qualcosa che si adatti perfettamente a ogni situazione, quasi fosse una seconda pelle''. La cabina generosa in relazione alle dimensioni esterne è una delle sue caratteristiche più interessanti. Il bagagliaio che misura 400 litri, permette anche alle coppie con bimbi piccoli di partire per un weekend o per una viaggio senza dover lasciare a casa nulla di necessario. Rinunciando, invece, a tutti i posti del divano (che è frazionabile) il volume di carico utile cresce sino a 1.395 litri. In opzione, poi, si può ordinare il sedile del passeggero abbattibile, scelta che permette di trasportare a bordo oggetti lunghi fino a 2.447 mm. Prodotto sulla piattaforma modulare trasversale MQB del Gruppo Volkswagen, il Kamiq si posiziona come modello di accesso alla gamma crossover/Suv di Skoda, che al momento conta sui più grandi Karoq e Kodiaq, proposti questi ultimi anche con trazione integrale. Lungo 4.241 mm, largo 1.793 mm e alto 1.531 mm, ha un passo di 2.651 mm è proposto con motori a benzina, gasolio e metano, tutti a iniezione diretta con turbocompressore, Start&Stop, sistema di recupero dell'energia in frenata e omologazione Euro 6d-TEMP. Le tre proposte di lancio a benzina comprendono un tre cilindri 1.0 TSI da 95 Cv e 175 Nm di coppia massima, abbinato a un cambio manuale a 5 rapporti, un 1.0 TSI 115 Cv e 200 Nm, con manuale a 6 marce o automatico DSG a 7 rapporti, e un quattro cilindri 1.5 TSI da 150 Cv e 250 Nm, anchesso con manuale a 6 rapporti o DSG a 7. Quest'ultimo propulsore dispone di tecnologia Active Cylinder Technology (ACT) che spegne automaticamente due cilindri a carichi ridotti, a vantaggio dei consumi. L'offerta iniziale Diesel prevede solo un quattro cilindri 1.6 TDI da 115 Cv e 250 Nm con additivo AdBlue, cambio manuale a 6 marce e in opzione DSG a 7 rapporti. C'è, infine la versione tre cilindri a metano 1.0 G-TEC da 90 Cv e 160 Nm, con manuale a 6 velocità.

In merito al Kamiq, Bernhard Maier, Ceo di Skoda Auto, sottolinea: ''Completiamo l'offeta Suv in Europa con il modello più compatto. Come nostro primo CitySuv, attirerà l'attenzione di nuovi gruppi di clienti sul brand ed è quindi un componente importante della nostra gamma in espansione''.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA