Mercedes Classe B, la familiare che guarda alla guida autonoma

Linea filante e spazi ampi, sport tourer dal carattere esuberate

dell'inviato Francesco Fabbri MAIORCA

"Prova a togliere le mani dal volante". Siamo in autostrada a 120 km orari quando, durante il test drive della nuova Mercedes Classe B a Maiorca, veniamo esortati a fare un esperimento che sembra folle. L'auto impassibile segue la strada da sola, curva e, all'esigenza, sorpassa. E anche se dopo un po' il sistema di guida ci invita alla prudenza e ad afferrare di nuovo lo sterzo, l'impressione di essere passeggeri anche sul sedile di sinistra non ci abbandona: benvenuti nel futuro.

La terza generazione di Mercedes Classe B conferma la sua vocazione di auto familiare, diventa più filante grazie a un corposo intervento sull'aerodinamica, conserva all'interno spazi ampi e aumenta le superfici vetrate rispetto al passato, e compie un deciso passo in avanti nell'automazione e nell'assistenza alla guida grazie al sistema MBUX. Cinque le motorizzazioni, due benzina e tre diesel, con cambio automatico doppia frizione a 7 rapporti, che vedono l'esordio di quello a 8 nelle due versioni a gasolio maggiori. Il motore da due litri OM 654q, da 110 e 140 kW, è il primo in assoluto a soddisfare la norma Euro 6d che sarà vincolante per i nuovi modelli solo a partire dal 2020. Ridisegnata la plancia portastrumenti, dominata dall'interfaccia utente del sistema multimediale MBUX, su due schermi touchscreen da 7 pollici (che diventano 10 nelle versioni più accessoriate) dotato di intelligenza artificiale.

Basta dire 'Hey Mercedes' che il sistema risponde a ogni nostra domanda: da informazioni sul traffico alle previsioni del tempo fino alla regolazione dell'aria condizionata. Ma soprattutto, è un sistema che impara dalle abitudini e, nel tempo, si modella sulle esigenze di chi è al volante. I sistemi di assistenza alla guida permettono di viaggiare in modalità parzialmente automatica in alcune situazioni specifiche grazie e telecamere e sensori radar che permettono di rilevare le condizioni del traffico fino a 500 metri di distanza, sfruttando i dati cartografici e di navigazione. Il sistema di regolazione della distanza Distronic, può rendere più confortevole la guida modificando in anticipo la velocità in prossimità di curve, incroci o rotatorie. A queste funzioni si aggiungono il sistema di assistenza attiva nella frenata di emergenza e il sistema di assistenza attiva al cambio di corsia.

Di serie il sistema di assistenza alla frenata attivo ampliato, che aiuta a mitigare o a evitare del tutto le collisioni, non soltanto con i veicoli più lenti che precedono, stanno frenando o sono fermi, ma anche con pedoni e ciclisti in attraversamento. Per i più esigenti, sedile massaggiante, luci soffuse e profumi.

Scendendo dall'abitacolo, il passo lungo (2.729 mm) con sbalzi corti, la linea lievemente ribassata del tetto e i cerchi più grandi di una misura (da 16" a 19") imprimono maggiore dinamismo alle proporzioni dell'auto. La linea filante del frontale, che dal cofano motore si congiunge al parabrezza abbracciando il montante anteriore, insieme alle spalle pronunciate della carrozzeria, sottolineano l'immagine sportiva della vettura. I fari sono piatti, interamente a led, con luci di marcia a regolazione elettronica che si adattano alle condizioni del traffico.

Queste le cinque motorizzazioni disponibili al debutto: •B 180 (100 kW/136 CV, 200 Nm) con cambio a doppia frizione 7G-DCT (consumo di carburante combinato dichiarato 5,6-5,4 l/100 km) •B 200 (120 kW/163 CV, 250 Nm) con cambio a doppia frizione 7G-DCT (5,6-5,4 l/100 km) •B 180 d (85 kW/116 CV, 260 Nm) con cambio a doppia frizione 7G-DCT (4,4-4,1 l/100 km) •B 200 d (110 kW/150 CV, 320 Nm) con cambio a doppia frizione 8G-DCT (4,5-4,2 l/100 km) •B 220 d (140 kW/190 CV, 400 Nm) con cambio a doppia frizione 8G-DCT (4,5-4,4 l/100 km).

Nella casa della Stella, la scommessa non era di poco conto: rinnovare una vettura che, dal lancio della prima generazione nel 2005, è stata venduta in 1,5 milioni di esemplari (il 9% in Italia). Ora la parola passa agli automobilisti, soprattutto al pubblico femminile: la nuova Classe B, prezzo d'attacco intorno ai 30mila euro, potrà essere ordinata a partire dal 5 dicembre 2018 e sarà consegnata dal mese di febbraio 2019.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: