A Ginevra debutta supercar elettrica cinese Techrules Ren RS

Design firmato dai Giugiaro, ha 1.287 Cv e generatore a turbina

Redazione ANSA

ROMA - Dopo la curiosità destata lo scorso anno al Salone di Ginevra con lo studio di supercar elettrica Ren, vettura a batterie dotata di generatore a turbina, la Techrules si ripresenta nel 2018 sul medesimo palcoscenico con l'evoluzione ad alte prestazioni di quel progetto, denominata Ren RS.

Anticipata da un'immagine presa dall'alto, la nuova proposta disegnata da Giorgetto e Fabrizio Giugiaro, sarà svelata in anteprima mondiale proprio alla rassegna elvetica (8-18 marzo). La Ren RS viene proposta in due configurazioni tecniche, una con quattro e una con sei motori elettrici. In quest'ultimo caso due propulsori sono montati anteriormente e quattro posteriormente: erogano una potenza complessiva di 1.287 Cv (960 kW) che garantisce alla macchina uno scatto da 0 a 100 km/h in 3 secondi e una velocità massima di 330 km/h.

''Il cuore della Ren RS - sottolineano dalla Techrules - è il rivoluzionario sistema Turbine-Recharging Electric Vehicle (TREV) di autonomia estesa, protetto da brevetto'': utilizza una turbina alimentata a gasolio per azionare un generatore, capace di rifornire in maniera rapida il pacco batterie da 28 kWh della vettura. Questa soluzione assicura una percorrenza complessiva di 1.170 km con 80 litri di carburante. La commercializzazione della vettura è attesa entro due anni.

Azienda specializzata nella ricerca e sviluppo in ambito automotive con base in Cina, la Techrules ''sta lavorando con potenziali partner automobilistici internazionali - chiarisce la nota con cui è stata annunciata la novità - al fine di formare alleanze strategiche a supporto della produzione e del lancio dei propri veicoli nei mercati di tutto il mondo''. Tra questi ci sono anche alcune realtà italiane come la L.M. Gianetti di Torino, che ha messo a punto la Ren RS. Si tratta di uno ''sviluppo focalizzato sulle prestazioni'', una monoposto più leggera della Ren, progettata per l'esclusivo utilizzo in pista, che sfoggia un design estremo, ''ispirato al mondo aerospaziale e capottina in stile jet da combattimento'': entrambi sono firmati da Giugiaro padre e figlio.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: