Tutta muscoli e più leggera la nuova Bmw X3

Comandi touch, gestuali e vocali: tecnologia di bordo al top

di Nuviana Arrichiello

LIMESTRE (PT) - Quando si sale a bordo della nuova X3 ci si trova subito di fronte ad una miriade di tasti e pulsanti, dal volante alla console centrale, fino all'area dedicata alla leva del cambio. Niente paura, però, non c'è nulla di cui spaventarsi: la tecnologia è semplice ed intuitiva ed aiuta a guidare in tutta sicurezza senza mai distogliere gli occhi dalla strada. Che sia con i gesti, con la voce o con la pressione di un dito, è possibile effettuare una serie di operazioni, come impostare il navigatore, cambiare stazione radio ma anche semplicemente telefonare ad un contatto della rubrica del proprio smartphone, in maniera rapida e sicura.

La vera novità del sav della casa di Monaco, lanciato in Italia con prezzi a partire da 49.900 euro (2.950 in più della passata generazione a fronte di un equipaggiamento più ricco) sta tutta nella tecnologia del sistema Bmw ConnectedDrive che consente un elevato livello di interconnessione a bordo. Il fulcro centrale è il cockpit da 12,5'' che ospita il touchscreen da 10'', il più grande della sua categoria. Suddiviso in tre schermate differenti consente di controllare contemporaneamente, diverse funzioni. Lo schermo riconosce, oltre al sistema touch, i comandi gestuali e - come optional - la voce, ma non è solo lì che si concentra tutta la tecnologia. Anche sul volante è possibile notare, sulla parte destra, le funzioni legate all'infotainment e l'assistenza vocale mentre sulla sinistra sono collocati i sistemi di ausilio per il guidatore. Altro punto fondamentale è, infatti, l'impiego del Co-Pilot per l'assistenza alla guida semiautomatica: a disposizione, come optional, l'Active Cruise Control e il pacchetto Driving Assistant Plus con l'assistente di sterzo e di guida in carreggiata e assistente di mantenimento della corsia con protezione attiva anticollisione laterale. Ad integrazione la piattaforma Open Mobility Cloud che consente di trasmettere all'auto le informazioni sulla mobilità, con indirizzi dal calendario dello smartphone e di caricarli automaticamente con destinazioni di navigazione. Il conducente può anche condividere il percorso con amici e datori di lavoro, con la stima dei tempi di arrivo, attraverso un link che viene inviato ai destinatari da lui richiesti. Anche la navigazione è immediata grazie all'head up display ad alta definizione che proietta tutte le informazioni sul parabrezza. A richiesta, la nuova X3 è apribile e chiudibile con la Display Key, nota già dalla Serie 7 e dalla Serie 5, che offre inoltre una serie di funzioni supplementari tra cui le informazioni sul livello del carburante, su interventi di assistenza e di manutenzione da eseguire.

Esteticamente, la novità che balza agli occhi, è sicuramente l'aspetto più robusto e muscoloso rispetto al passato. Il dinamismo è enfatizzato dal doppio rene lavorato tridimensionalmente e dalle luci fendinebbia. Nella vista posteriore, lo spoiler del tetto abbassato e i doppi terminali di scarico, in combinazione con le luci posteriori che nella versione opzionale full-Led si presentano in un look espressivo, creano un effetto dinamico. La dotazione di base prevede inoltre cerchi da 18''.

La nuova generazione - che si basa su un'architettura completamente rinnovata rispetto al passato - è lunga 4,7 metri, larga 1,89 metri e offre un capacità del bagagliaio di 550 litri che diventano 1.600 con i sedili abbattuti. Rispetto alla vecchia X3, però, pesa 55 chili in meno. Tre le varianti che verranno commercializzate in Italia: la xLine, la Luxury e la M Sport, mentre per la prima volta tra le X3 debutta la versione M Performance, la M40i spinta dal 3.0 benzina da 360 CV e 500 Nm di coppia. Al lancio tre le motorizzazioni diesel previste (2.0 xDrive20d da 190 CV e i 3.0 da 249 e 265 CV) e due benzina (oltre alla M40i anche la xDrive 20i). I motori sono accoppiati alla trazione integrale e al cambio ad otto rapporti. La X3 verrà prodotta in Nord America, in Sud Africa (dal prossimo anno) ed in Cina (solo i modelli destinati al mercato locale). Nel 2020 è prevista anche una versione completamente elettrica.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA