Rinspeed, lounge o furgone intercambiabili su unica base autonoma

Mobilità h24 con concept Snap, che separa hardware da carrozzeria e applicazioni

Redazione ANSA

ROMA - Per quella che è diventata la più importante vetrina dell'innovazione automobilistica, il Consumer Electronic Show di Las Vegas in programma all'inizio del 2018, l'elvetica Rinspeed sta preparando un veicolo-laboratorio che accenderà certamente le discussioni sul futuro della mobilità. Con Snap il visionario proprietario della Rinspeed Frank M. Rinderknecht apre infatti uno scenario ancora più rivoluzionario, in cui l'hardware dei veicoli si separa dalle 'applicazioni' per avvicinarsi ancora di più al software e prospettare una realtà inattesa. Con questo concept il modulo di propulsione elettrica e 'autonoma' è pensato non solo per durare a lungo - Rinspeed indica nella sua nota una vita media di 18 anni - ma anche per poter funzionare all'interno di un network complesso 24 ore su 24. Ciò che si cambia più frequentemente, afferma il visionario costruttore elvetico, è l'insieme costituito dalla carrozzeria e dagli elementi elettronici per la gestione del veicolo e dell'infotainment, componenti che diventano obsoleti molto più rapidamente (si pensi al ciclo di vita dei PC e degli smartphone) e che essendo 'staccate' rispetto alla costosa meccanica e alle ancora più costose batterie incidono meno sull'onere della sostituzione. Il 'sistema' di mobilità immaginato da Rispeed è un po' come quello che caratterizza gli utensili elettrici da lavoro: un corpo che racchiude il motore, una batteria ricaribile e tutta una serie di accessori da connettere (snap-on) per forare, levigare, avvitare e così via. Elemento chiave di questa rivoluzione - che ricorda quanto proposto da Italdesign con il concept Pup.up realizzato assieme ad Airbus - sono dei 'baccelli' (l'azienda elvetica li chiama Pod) che si possono accoppiare automaticamente alla base veicolare senza intervento umano e compongono così un puzzle ideale per sfruttare l'auto a guida autonoma tutto il giorno e tutta la notte, alternando ad esempio il trasporto delle persone in una vera lounge con doppio divano alla consegna delle merci durante le ore notturne.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA