Nuova Nissan Leaf, più autonomia e ricarica bidirezionale

L'elettrica di Nissan presentata ad Oslo con l'e-NV200

Redazione ANSA

OSLO - La strada per il futuro di Nissan passa per l'elettrico. Da nuova Leaf all'e-NV200 la casa giapponese ha scelto la vetrina del Nissan Futures 3.0, per parlare delle strategie future per una mobilità sostenibile che non rinunci però al comfort e alle prestazioni. E non è un caso se la location scelta per l'evento sia stata Oslo, capitale di un Paese 'cruciale' per il marchio nipponico: basti pensare che le auto Nissan rappresentano il 25% delle nuove immatricolazioni nel Paese, inoltre è qui che si vendono circa il 50% dei veicoli elettrici della casa, in pratica una Nissan su due è venduta nel Paese scandinavo.

Fiore all'occhiello della gamma elettrica di Nissan è sicuramente la Leaf che, dopo il lancio nel 2010, ha fatto da apripista ad un mercato assolutamente inedito e sconosciuto, quello delle zero emissioni. E oggi, a distanza di sette anni, arriva in una nuova versione, allo stesso prezzo della precedente, ma con più tecnologia a bordo ed una linea rivisitata. La versione mostrata ad Oslo si chiama 2.Zero e già dal nome è chiaro l'approccio rivolto ad una Intelligent Mobility. A partire dal sistema di assistenza ProPilot che riporta l'auto in traiettoria e aiuta a rallentare automaticamente in condizioni di traffico, insomma un ausilio che non ha alcuna pretesa di sostituirsi al conducente. Altra caratteristica che ritroviamo per la prima volta su Leaf è il nuovo e-Pedal che consente di partire, accelerare, decelerare e fermare il veicolo aumentando o riducendo la pressione sul pedale dell'acceleratore. Nuova Leaf vanta inoltre un'autonomia maggiorata (fino a 378 km Ndec con una sola ricarica). Il nuovo propulsore elettrico raggiunge una potenza di 110 kW, ossia 150 CV mentre la coppia è stata innalzata a 320 Nm, con un conseguente netto miglioramento dell'accelerazione. Per quanto riguarda invece i tempi di ricarica si passa dalle 16 ore (3 kW) della fornitura domestica alle 8 ore (stima 5,5 ore) con un nuovo caricabatterie da 7 kW mentre per la ricarica rapida (all'80%) basteranno solo 40 minuti.

Esteticamente la nuova generazione si distingue per il baricentro più basso che comunica un aspetto agile e dinamico mentre all'anteriore la griglia V Motion con i fari a boomerang e un motivo a rete 3D di colore blu e la modanatura blu del paraurti posteriore richiamo il family feeling del brand. Oltre all'estetica, l'aspetto significativo è sicuramente l'efficienza energetica che si traduce qui in un sistema di alimentazione mobile dotato di capacità di ricarica bidirezionale che permette di immettere energia per alimentare il mondo circostante connettendosi a case e uffici. La tecnologia V2G (vehicle-to-grid) consente la ricarica bidirezionale, scambiando energia tra i veicoli elettrici, la casa, l'ufficio e la rete.

Con un prezzo da 37.490 euro la versione speciale della nuova Nissan Leaf '2.Zero' è ordinabile da oggi con le prime unità in consegna a partire dall'inizio del 2018.
Non solo auto ma anche mezzi di trasporto merci come l'NV200 dotato ora di una nuova batteria da 40 kWh che offre un'autonomia estesa del 60%, fino a 280 km (Nedc). Nissan e-NV200, con oltre 100 Km di percorrenza aggiuntiva con una singola ricarica, consente di portare a termine le consegne fino all'ultimo miglio, anche nelle zone a traffico limitato e nei piccoli centri urbani. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA