Il futuro a idrogeno è già su strada con Honda Clarity FC

Motore EV da 174 Cv, ha serbatoio che si rifornisce in 3 minuti

Di Damiano Bolognini Cobianchi

BOLZANO - La mobilità a quattro ruote del futuro avrà secondo Honda un'elevata componente a zero emissioni. La Casa nipponica nei prossimi anni proporrà un'ampia gamma di modelli ibridi, anche di tipo plug-in e di elettrici, sia tradizionali sia Fuel Cell. Questi ultimi sono degli EV alimentati da batterie che utilizzano l'idrogeno come combustibile per produrre energia e che dispongono di serbatoi rifornibili in 3-4 minuti, come le normali macchine a benzina o a gasolio. In Giappone e negli Stati Uniti c'è già in vendita la Honda Clarity FC. Di quest'avveniristica berlina, la scorsa primavera è sbarcata nel Vecchio Continente una flotta di dieci esemplari, destinati a essere impegnati in eventi promozionali e, almeno sino al 2020, in test sperimentali in Gran Bretagna, Danimarca e Germania. La Clarity rappresenta per Honda un eccellente biglietto da visita in tema di ecomobilità, anche alla luce del piano d'azione annunciato al Salone di Francoforte. ''Il nostro obiettivo per l'Europa è di vendere entro il 2025 due terzi di veicoli equipaggiati con alimentazioni alternative - chiarisce Vincenzo Picardi, responsabile relazioni esterne di Honda Motor Italia -. Il concept di auto elettrica a batteria Urban EV, svelato alla rassegna tedesca, sarà introdotto sul mercato dal 2019 e darà il via a una nuova famiglia di modelli''. Il ritardo di commercializzazione della Clarity Fuel Cell all'interno UE è legato a vari fattori, fra cui la scarsità dei punti di rifornimento. Un 'gap' particolarmente evidente nello Stivale dove al momento, chiariscono dall'associazione Mobilità Idrogeno Italia (MH2IT), esistono solo tre distributori operativi: uno in Alto Adige, a Bolzano, uno in Lombardia, a Milano, e uno in Sicilia, a Capo d'Orlando. Di questi è aperto al pubblico solo quello della provincia autonoma. Naturale, così, che la Filiale del Costruttore orientale abbia scelto proprio Bolzano per far provare alla stampa nazionale la sua vettura hi-tech, l'unica berlina Fuel Cell di serie omologata per ospitare cinque persone. Un'auto scattante, nonostante i suoi 1.875 kg di peso, grazie alla spinta garantita dal motore elettrico da 174 Cv. Lunga 4.915 mm, alta 1.480 mm e larga 1.875 mm, l'attuale generazione della Clarity offre un comfort di bordo decisamente superiore rispetto al precedente modello. Le scelte di adottare due bombole di carburante di dimensioni inferiori rispetto all'unica del passato e di sistemare le celle a combustibile nel cofano anteriore, insieme al motore elettrico, hanno infatti permesso ai progettisti di ampliare lo spazio all'interno della cabina. In quattro, anche di alta statura, si viaggia molto comodi. In cinque, invece, come su tante altre berline di dimensioni analoghe, c'è da mettere in conto qualche sacrificio per chi siede nel posto centrale del divano. Silenziosa e scattante come una normale vettura elettrica, la Clarity si rifornisce in tre-quattro minuti e con un pieno può percorrere sino a 650 km. Il prezzo della tecnologia imbarcata è ancora elevato, per questo negli Stati Uniti viene proposta solo in leasing di tre anni, ma già oggi vanta costi di utilizzo comparabili a quelli di una vettura a benzina di grossa cilindrata, se si tiene conto che un chilo di idrogeno viene venduto a Bolzano a 13,77 euro e che i consumi dichiarati nel ciclo misto sono di circa 140 chilometri per chilogrammo.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA