Pronto al debutto T-Roc, primo crossover compatto Volkswagen

Destinato a fascia strategica del mercato, arriverà in novembre

Redazione ANSA

(Di Andrea Silvuni)

ROMA - Dopo i suv Tiguan, Atlas e Touareg, Volkswagen amplia la sua presenza in quella che è la parte più strategica del mercato con l'inedito T-Roc, un crossover coupé che - è stato ribadito oggi durante la presentazione in prima mondiale a Villa Erba sul Lago di Como - coniuga la forza di un vero suv con il dinamismo di una compatta sportiva. Realizzato sulla piattaforma modulare del Gruppo MQB T-Roc risulta infatti compatto all'esterno, ma molto spazioso all'interno con cinque posti e un bagagliaio che offre 445 litri di capacità con i sedili posteriori in posizione e risulta quindi tra i più grandi della categoria. "T-Roc stabilisce un nuovo parametro nel segmento in forte crescita dei suv - ha affermato Herbert Diess, presidente del consiglio di amministrazione della marca Volkswagen durante l'evento di questa sera - e con la sua funzionalità, la dinamica di guida e tecnologia incarna tutte le migliori qualità Volkswagen". Il lancio sul mercato europeo avverrà a novembre di quest'anno, mentre l'inizio della prevendita è previsto già per settembre.

La gamma prevede cinque motori, due TSI a benzina e tre TDI turbodiesel con potenze comprese tra 115 e 190 Cv. T-Roc sarà disponibile anche con trazione integrale 4Motion e cambio DSG a 7 rapporti.

"T-Roc è semplicemente la ricetta perfetta - ha detto Andrea Alessi responsabile della marca Volkswagen per l'Italia - cioè il modello che oggi vogliono i clienti italiani. Una vettura con guida alta da circa 4,2 metri di lunghezza con un design e uno stile di impatto, dinamico, distintivo con tanta tecnologia e sicurezza a bordo, funzionalità e abitabilità tipica di un crossover urbano". Chiamato così perché la lettera T riporta ai modelli Tiguan e Touareg, precursori di successo dai quali la nuova vettura riceve in dote i geni e i punti di forza tipici dei suv mentre la parola Roc deriva dall'inglese Rock e indica l'agilità e il dinamismo del mondo crossover. Oltre che per il carattere del suo design esterno, T-Roc si distingue per la modernità dell'abitacolo e delle sue dotazioni. L' architettura della plancia è quella ideale per l'era digitale con elementi orizzontali, disposti all'insegna di un sapiente minimalismo in cui spicca il sistema di infotainment da 8 pollici e presenta una grande superficie interamente rivestita in vetro, che regala al sistema il look di un moderno tablet. Nella consolle centrale, su tre livelli orizzontali, sono integrati i comandi di alcune funzioni della vettura (sistema start/stop, ESC, lampeggio di emergenza, sistema di assistenza al parcheggio), oltre alla climatizzazione e al riscaldamento dei sedili. Gli interface designer della Volkswagen hanno ulteriormente ottimizzato l'Active Info Display (diagonale del display 11,7 pollici) ed elevato a un nuovo livello le qualità grafiche (133 dpi) e la gamma delle funzioni disponibili. La plancia si presenta come un ambiente digitale interattivo totalmente inedito che nasce dalla sinergia tra Active Info Display e sistema di infotainment. La dotazione di serie di tutte le T-Roc prevede il sistema Composition Media, comprensivo di lettore CD, con display da 8 pollici interamente rivestito in vetro. Il sistema top di gamma, sempre da 8 pollici e completamente rivestito in vetro, è il Discover Media con modulo di navigazione. Sul mercato italiano, la T-Roc sarà disponibile in due allestimenti, entrambi caratterizzati da una dotazione di serie completa e da un'ampia possibilità di personalizzazione.

"T-Roc - ha ribadito Alessi - avrà una ricca dotazione di serie, che comprende tra l'altro rilevamento della stanchezza del conducente, front assist con riconoscimento dei pedoni, lane assist con sterzata attiva e cruise control adattativo, ma anche la vernice bicolore che accentua il suo stile di impatto, dinamico, distintivo".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA