Jeep, al via gli ordini per nuovo Renegade Gpl

Doppia alimentazione con motore 1.4 da 120 cv

Redazione ANSA ROMA

ROMA - Sono partiti gli ordini per la Jeep Renegade alimentata a Gpl. Il modello, una prima assoluta nel panorama dei suv Jeep, sarà equipaggiato con il motore turbocompresso 1.4 da 120 CV a doppia alimentazione (benzina/Gpl) e sarà disponibile esclusivamente sulla versione Longitude, con cambio manuale a 6 marce e trazione anteriore. Questa versione, che sarà proposta al lancio al prezzo promozionale di 21.300 euro (a fronte di un prezzo di listino di 24.750 euro), consente sia di ridurre di circa il 10% le emissioni di CO2 sia di aumentare fino a oltre 1.000 chilometri l'autonomia complessiva della vettura sulle percorrenze extraurbane.

In particolare, la versione a Gpl raggiunge una potenza massima di 120 CV a 5.000 giri/min, una coppia massima di 215 Nm a 2500 giri/min, ed una velocità massima di 178 km/h, accelerando da 0 a 100 km/h in 11 secondi. Inoltre, a differenza di una 'trasformazione' in after-market, il 1.4 Gpl Turbo 120 CV è stato progettato per l'integrazione con l'impianto Gpl, con l'impiego di materiali e componenti specifici e l'applicazione di una tecnologia dedicata. Questo propulsore adotta una testata con valvole e relative sedi realizzate con geometrie e materiali ottimizzati per il funzionamento a Gpl ed è dotato di un sistema di aspirazione specifico e di tutti i relativi cablaggi elettrici supplementari già integrati.

Per questo motore è stata sviluppata un'unica centralina capace di gestire entrambi i tipi di carburante. L'avviamento avviene sempre a benzina, con passaggio automatico a Gpl dopo il raggiungimento delle condizioni ottimali di funzionamento basate sulla temperatura del motore e sulla soglia minima di giri. La commutazione da un carburante all'altro può essere effettuata in movimento tramite un pulsante specifico integrato in plancia.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA