Audi ha svelato a Parigi seconda generazione del suo suv Q5

Rivisto nel design e nella struttura, è più leggero e efficiente

Redazione ANSA

PARIGI - Audi ha scelto il Salone di Parigi, dominato proprio da una particolare 'attività' dei costruttori nel settore dei suv, per rilanciare uno dei suoi modelli di maggiore di successo, il Q5. ''La prima generazione di Q5 è stata per oltre un anno il suv più venduto al mondo della sua categoria - ha detto Rupert Stadler, presidente del consiglio di amministrazione di Audi AG - e progettare il suo successore non è stato affatto facile, ma proprio per questa ragione e' stata una sfida molto stimolante.

Con nuovo Q5 alziamo ulteriormente l'asticella. Tra le principali innovazioni spiccano la trazione Quattro con tecnologia ultra, i motori ad alta efficienza, le sospensioni pneumatiche con regolazione degli ammortizzatori e la ricca dotazione di infotainment e di sistemi di assistenza''. Il più evidente cambiamento estetico è nel frontale, con la nuova family identity costituita dalla griglia single frame sapientemente modellata che domina il frontale aerodinamico appiattito. Nel nuovo Q5 i proiettori sono disponibili a richiesta a Led o con tecnologia Led Audi Matrix ad alta risoluzione con indicatori di direzione dinamici. Il design resta tipicamente Audi, con una linea di spalla ondulata e fortemente incisa che scandisce le fiancate. I passaruota accentuati richiamano la presenza della trazione integrale permanente Quattro. Come sul frontale anche al posteriore lo sviluppo orizzontale delle linee conferisce a Q5 una maggiore presenza su strada. A richiesta anche i gruppi ottici posteriori sono disponibili con indicatori di direzione dinamici. Il portellone vano bagagli comprende i montanti posteriori, caratteristica tipica dei modelli Q di Audi.

Nell'inserto del diffusore posteriore sono integrati i terminali dell'impianto di scarico. Saranno disponibili cinque linee di allestimento: sport, design, S line, design selection e S line exterior.

Completamente rivisto nella struttura, Q5 pesa fino a 90 kg in meno rispetto alla generazione precedente, nonostante quasi tutte le dimensioni siano aumentate. Questo risultato è stato ottenuto grazie all'impiego di diversi tipi di acciaio e dell'alluminio per ottenere il mix ideale di materiali per la carrozzeria. Nuovo Q5 è ai vertici della categoria anche in materia di aerodinamica, con le versioni 4 cilindri che arrivano a un coefficiente CX pari a 0,30. L'abitacolo vanta cinque comodi posti a sedere e molte delle sue dimensioni fondamentali superano quelle del modello precedente e della concorrenza.

Interessante la presenza dello schienale del sedile posteriore diviso in tre segmenti e con regolazione in senso longitudinale e in inclinazione (a richiesta). Sono presenti soluzioni intelligenti quali il comando mediante sensori del portellone ad azionamento elettrico (disponibile a richiesta) e una funzione di abbassamento del posteriore della vettura mediante le sospensioni pneumatiche (a richiesta) per facilitare carico e scarico. Audi Q5 sarà disponibile sul mercato europeo con cinque motorizzazioni potenti ed efficienti, quattro TDI e un TFSI.

L'aumento medio di potenza è di 27 Cv, ma i consumi di carburante si sono sensibilmente ridotti. Al lancio, saranno offerte le due motorizzazioni TDI da 163 e 190 Cv e il 2.0 TFSI da 252 CV. Il 2.0 TDI 150 Cv e il 3.0 TDI 286 Cv saranno introdotte successivamente. La catena cinematica di Q5 è stata sviluppata ex novo. Ciò vale anche per il cambio manuale a sei marce, il cambio S Tronic a sette rapporti e il cambio Tiptronic a otto rapporti (solo con il 3.0 TDI). Nuovo Q5 viene prodotto presso lo stabilimento Audi recentemente realizzato in Messico e verrà commercializzato in Europa all'inizio del 2017.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA