Ian Callum lascia la posizione di director of design Jaguar

Sarà sostituito dal prossimo primo luglio da Julian Thomson

Redazione ANSA ROMA

Ian Callum, director of design di Jaguar da ben 20 anni, lascerà la sua posizione dal prossimo primo luglio. La sua posizione è stata affidata dal board di JLR a Julian Thomson, attuale creative design director, entrato nel 2000 in qualità di advanced design director, e artefice di una serie di concept car tra cui R-Coupe, R-D6, C-XF e C-X75.

Thomson è stato inoltre advanced design director di Land Rover tra il 2006 e il 2008. Da quando era entrato a far parte dell'azienda nel 1999, Callum ha dato vita a un team di designer molto creativo e di altissimo livello, ridando vita all'intera gamma di vetture del Giaguaro. Tra questi meritano di essere ricordato la sportiva F-Type, le berline XE, XF e XJ, i primi suv del marchio Jaguar F-Pace, la E-Pace e la recente full-electric I-Pace. Ian Callum aveva trascorso i primi 12 anni della sua carriera presso i Ford Design Studios, passando poi alla TWR Design in cui ha ricoperto il ruolo di chief designer e in cui è stato responsabile delle Aston Martin DB7, Vanquish e DB9.

Considerato come uno dei più talentuosi designer del settore automobilistico, nel 2005 ha ricevuto il titolo di Royal Designer for Industry dalla RSA (Royal Society of Arts). Nel 2014 ha ricevuto la Minerva Medal, il più alto riconoscimento conferito dalla Chartered Society of Designers, che ha voluto premiare i successi raggiunti durante la sua vita di designer.

"Il contributo di Ian Callum alla fama del design Jaguar - ha commentato Ralf Speth, CEO di Jaguar Land Rover - è qualcosa di straordinario e inestimabile. Ian rappresenta l'approccio più lungimirante, rivoluzionario ed emotivo alla progettazione automobilistica. È riuscito a creare un nuovo linguaggio stilistico e, grazie alla sua passione per il brand, durante i sui 20 anni di lavoro è stato in grado di trasformare radicalmente l'intera gamma di vetture Jaguar".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA