Post-it

La nuova 'era' di Renault Captur, più tecnologica e sensuale

Ordinabile da giugno, disponibile allestimento Initiale Paris

Redazione ANSA

   COPENHAGEN - L'obiettivo dei designer per la realizzazione della nuova Renault Captur era ambizioso ma preciso: realizzare un'auto dalle linee esterne ancora più incisive ed evolute e far riavvicinare il modello al resto della gamma, dando una sensazione di continuità con i 'fratelli maggiori' Kadjar e Koleos. Il resto è venuto da sé. Bisognava semplicemente puntare sulla robustezza e sulla qualità degli interni in modo da riuscire a conservare le caratteristiche che nel 2016 hanno consentito a Captur di aggiudicarsi il titolo del crossover urbano più venduto in Europa (215.670 unità) sbaragliando la concorrenza in uno dei segmenti più affollati del mercato. E non è un caso se per la nuova versione di Captur si è deciso di creare un design ancora più pronunciato e caratterizzante, puntando tutto sulle personalizzazioni, senza rinunciare alla possibilità di scegliere tra quattro livelli disponibili, Life, Zen, Intens e il top di gamma Initiale Paris (da 24.950 euro) - inedito su questo modello - nonché una serie limitata Edition One in vendita a 23.900 euro.


Ordinabile da giugno, con le prime consegne che sono previste per il mese di settembre, nuova Captur è in vendita ad un prezzo di attacco di 16.100 euro con la possibilità di scegliere tra quattro motori differenti: due benzina (Energy TCe 90 e 120) e due diesel (Energy dCi 90 e 110).

Nuove tinte disponibili sia per la carrozzeria che per il tetto consentono di creare oltre 30 abbinamenti differenti consentendo una ampia possibilità di personalizzazione. Inoltre, in linea con gli altri modelli, anche su Captur sono previsti i fari anteriori full Led Pure Vision. La riconoscibilità è data immediatamente dalla C-Shape, la firma luminosa che identifica la marca. Le linee sottolineano lo spirito crossover richiamando il family feeling del brand in alcuni dettagli estetici come la griglia della calandra. Qualità migliorata per gli interni con i materiali soft touch e la possibilità di disporre, in base alla versione prescelta, anche del volante in pelle pieno fiore. Più moderna la leva del cambio mentre sono state completamente ridisegnati i pannelli delle porte. Crossover urbano che fa del comfort ma anche della tecnologia i suoi punti di forza, Captur è disponibile con un sistema audio Bose con sei casse e un subwoofer nonché con una serie di dispositivi multimediali che consentono la massima connessione: R&Go, per trasformare lo smartphone in un tablet connesso; Smart Nav Evolution con schermo da 7 pollici e R-Link Evolution che è ora compatibile con Android Auto e consente di utilizzare attraverso lo schermo touchscreen le app del proprio cellulare. Non si rinuncia alla sicurezza di bordo grazie ad alcuni sistemi che assistono e facilitano la guida: tra questi il blind spot warning, i sensori anteriori e laterali e la parking camera nonché il sistema automatico di parcheggio. Tra le novità assolute, come detto, vale la pena sottolineare l'introduzione, per la prima volta nella gamma Captur, dell'allestimento Initiale Paris e, per il mercato italiano, la creazione della serie limitata Edition One, equipaggiata con motore Energy dCi 110 e disponibile con sistemi di assistenza alla guida e R-Link Evolution. La Edition One è in vendita nella nuova tinta Be-Style metallizzata Montecarlo, nonché con tetto panoramico in vetro e l'immancabile badge che riporta il nome di questa versione speciale.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA