Documento unico circolazione, Unasca plaude a ripresa iter'

'Via libera del Cdm a norma apre strada a semplificazione'

Redazione ANSA ROMA
(ANSA) - ROMA, 29 OTT - "Esprimo tutto il mio apprezzamento al Governo e al ministro Danilo Toninelli per l'importante impulso all'implementazione del Documento Unico di Circolazione del veicolo dato nel Consiglio dei Ministri del 25 ottobre, con il via libera alle necessarie modifiche del regolamento di esecuzione del Codice della strada, cui sono seguite le rassicuranti parole del Sottosegretario al MIT Michele Dell'Orco". Così Yvonne Guarnerio, Segretario nazionale Studi dell'Unasca (l'Unione Nazionale autoscuole e studi di consulenza automobilistica), commenta lo sblocco da parte del Consiglio dei ministri dell'iter per arrivare al Documento Unico di Circolazione. "Come noto - conclude - la semplificazione in materia, fortemente appoggiata e partecipata dalla categoria delle Agenzie di pratiche auto, introdurrà importanti benefici per la collettività, allineando il Paese agli altri partner dell'Unione.

Una volta entrato in vigore, ricorda l'Unasca, il Documento Unico di Circolazione (DUC) sostituirà l'attuale carta di circolazione e conterrà i dati identificativi del veicolo assieme a quelli sulla situazione giuridica e patrimoniale, o eventuali provvedimenti amministrativi e giudiziari pendenti. In questo modo, rileva l'Unasca, non potranno più verificarsi casi di mancata coincidenza tra l'intestatario della carta di circolazione e l'intestatario del certificato di proprietà.

(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA