Gm cede Centro Ricerche Torino a belga Punch

Garantite attività e occupazione

Redazione ANSA TORINO

General Motors ha ceduto il Centro Ricerche di Torino alla multinazionale belga Punch Group. Il centro di ingegneria di Gm, presente a Torino da 15 anni, è una eccellenza a livello mondiale nella ricerca e sviluppo di propulsori diesel e di centraline. Occupa 700 lavoratori, in prevalenza ingegneri e tecnici. L'accordo, si legge in una nota di Gm, garantisce la prosecuzione delle attività del centro e l'occupazione.
   Punch - spiega Gm - prevede di espandere le attività dell'azienda in nuovi segmenti di mercato, in parallelo alla fornitura di servizi di ingegneria. "L'aggiunta al nostro portfolio globale del Centro torinese aiuterà il Gruppo Punch a realizzare la sua vision, ovvero posizionarsi come azienda leader nell'integrazione e produzione di sistemi di propulsione", afferma Guido Dumarey, fondatore e ceo di Punch Group. "L'obiettivo sarà fornire servizi di ingegneria di alto livello a Gm e a nuovi clienti, così come lo sviluppo di nuovi motori ed applicazioni, il supporto alla produzione di motori e la fornitura di trasmissioni e motori sul mercato globale". "L'esperienza del nostro team nel campo dell'ingegneria meccanica ed elettronica, unita alla nostra flessibilità, faciliterà l'inizio di un percorso di espansione del nostro business", commenta Pierpaolo Antonioli, amministratore delegato del centro di ingegneria. "Il trasferimento di proprietà a Punch Group e l'accordo sui servizi di ingegneria - spiega Doug Parks, vicepresidente Gm - rappresentano la miglior soluzione per i dipendenti e l'azienda. Questa operazione garantisce il supporto per le nostre operazioni globali e ci consentirà di concentrare le nostre risorse interne su soluzioni a lungo termine". Da oggi - si legge nella nota di Gm - i dipendenti di GmTorino diventano parte del Punch Group e continueranno a sostenere i futuri programmi Gm attraverso l'accordo di fornitura di servizi di ingegneria. Le due società continueranno a lavorare insieme per garantire una transizione graduale da Gm a Punch.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie