Opel, al via produzione nuova Corsa a Saragozza

Cerimonia con il re Felipe VI di Spagna

Redazione ANSA ROMA

Inizia la produzione della sesta generazione di Opel Corsa nelle linee di assemblaggio dello stabilimento spagnolo di Groupe PSA a Saragozza: il re Felipe VI di Spagna, il presidente del consiglio di amministrazione di Groupe PSA Carlos Tavares e il ceo di Opel Michael Lohscheller hanno dato ufficialmente il via alla produzione di serie della vendutissima Opel con una cerimonia alla presenza dei dipendenti e di alcuni ospiti.

La sesta generazione della compatta Opel è uno dei modelli più aerodinamici del segmento ed è notevolmente più leggera rispetto alla vettura uscente. La riduzione di peso va di pari passo con il suo aspetto sportivo: la Opel Corsa più leggera riesce addirittura a stare al di sotto della soglia dei 1.000 chilogrammi. Inoltre Opel Corsa monta motori efficienti che registrano consumi di carburante ed emissioni di CO2 inferiori rispetto al valore migliore raggiunto dalla generazione precedente.

''Opel Corsa è uno dei modelli di maggiore successo della storia recente con vendite pari a circa 14 milioni di unità negli ultimi 37 anni e rappresenta un momento fondamentale nella nostra offensiva elettrica. A partire dall'inizio del 2020 a Saragozza costruiremo anche la Corsa-e, che sarà la prima Opel completamente elettrica "made in Europe". Si tratta di un chiarissimo segno del fatto che con la nuova Corsa portiamo il futuro nello stabilimento di Saragozza e che Opel diventa elettrica'' ha dichiarato Michael Lohscheller, ceo di Opel.

Opel Corsa-e ha una potenza di 100 kW (136 CV) e un'autonomia di 330 chilometri (WLTP) in modalità elettrica e rende la mobilità elettrica accessibile per tutti. Insieme a Grandland X Hybrid4, Corsa-e darà il via all'epoca elettrica di Opel. Il marchio del "Blitz" offrirà infatti una versione elettrica di ogni suo modello già entro il 2024.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA