Dazi: 'industria auto rischia 700 mld euro perdite'

Centro studi tedesco evidenzia i rischi della guerra commerciale

Redazione ANSA

La guerra commerciale iniziata dagli Stati Uniti potrebbe tradursi per l'industria dell'auto globale in perdite fino a 700 miliardi di euro (765 miliardi di dollari) nei prossimi sette anni: è quanto prevede il Center for Automotive Research (CAR) tedesco dell'università di Duisburg-Essen.
    Secondo il direttore del centro, Ferdinand Dudenhöffer, la guerra commerciale avviata dagli Usa ha rappresentato una delle "ragioni principali del calo delle vendite registrato dall'industria automobilistica mondiale".
    Il centro studi tedesco sul settore automobilistico stima che, tra il 2018 e il 2024, le politiche commerciali statunitensi potrebbero portare a un crollo delle vendite di oltre 35 milioni di autoveicoli, con conseguenti perdite fino a 700 miliardi di euro.
    "Poiché il mercato cinese risulta fondamentale per l'industria automobilistica tedesca, il comparto è stato gravemente danneggiato dalla politica doganale degli Stati Uniti", ha sottolineato Dudenhöffer. "Il comportamento di Washington rappresenta quindi l'opposto della politica delle alleanze".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA