Volkswagen-Northvolt, joint venture per produzione batterie

Avvio produzione tra fine 2023 e inizio 2024

Redazione ANSA ROMA

Volkswagen AG e Northvolt AB hanno costituito una joint venture al 50% per la realizzazione di una fabbrica per le batterie agli ioni di litio. L'inizio dei lavori per la costruzione dello stabilimento produttivo a Salzgitter (Bassa Sassonia) è pianificato per il 2020. L'avvio della produzione è previsto per fine 2023 / inizio 2024, con una capacità annuale iniziale pari a 16 GWh.

L'istituzione della joint venture è il risultato di un accordo raggiunto lo scorso giugno. Una parte dei circa 900 milioni di Euro investiti dal Gruppo Volkswagen confluirà ora nella joint venture, mentre un'altra parte andrà direttamente a Northvolt. In cambio, il Gruppo Volkswagen ha ricevuto circa il 20% delle quote del produttore di batterie svedese e un posto nel Consiglio di Sorveglianza.

"La cella batteria - dichiara Stefan Sommer, membro del Consiglio di Amministrazione del Gruppo Volkswagen con Responsabilità per gli Approvvigionamenti e membro del Consiglio di Sorveglianza di Northvolt AB - è il componente fondamentale per la mobilità elettrica. Con la costituzione della joint venture e la costruzione di una fabbrica per la produzione di celle batteria a Salzgitter, già pianificata, daremo un contributo decisivo nell'affermare la fondamentale tecnologia delle celle batteria anche in Germania".

"Costruire una gigafactory in Germania insieme al Gruppo Volkswagen - dice Fredrik Hedlund, CEO della nuova joint venture e in precedenza Chief Strategy Officer di Northvolt - consente a Northvolt di incrementare ulteriormente la capacità produttiva di celle batteria sostenibili, con un'impronta di CO2 minima.

Ciò avrà un impatto significativo sull'elettrificazione in Europa".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA