Daimler, cinese Baic acquista il 5%

Per rafforzare partnership già esistente

Redazione ANSA BERLINO

Il gruppo cinese Baic ha acquistato una quota del 5% del colosso automobilistico tedesco Daimler. Lo ha annuncia una nota del costruttore tedesco.
    "Accogliamo con favore il fatto che il nostro partner di lunga data, Baic, sia diventato anche un investitore a lungo termine", sostiene il ceo della Daimler, Ola Kallenius. Cresce così la presenza cinese nel colosso automobilistico cinese: dal 2018, infatti, il 9,69%, è in mano della cinese Geely. Baic Group e Daimler sono partner in Cina dal 1984, dalla creazione della joint venture Beijing Benz. Già nel 2015 Baic aveva espresso interesse in merito a una partecipazione in Daimler. "Questo passaggio - spiega Kallenius - rinforza la nostra partnership di successo ed è un segnale di fiducia nella strategia e del potenziale futuro della nostra azienda. Il mercato cinese è e rimane un pilastro fondamentale del nostro successo, non solo per le vendite ma anche per lo sviluppo della nostra produzione".
  Baic Group e la casa automobilistica di Stoccarda sono partner in Cina dal 1984, quando venne creata della joint venture 'Beijing Benz', in base alla quale parte delle vetture destinate al mercato cinese venivano prodotte direttamente in quel Paese: oggi i due terzi di tutti i veicoli Mercedes venduti in Cina sono fabbricati lì. E la Cina assorbe il 30% della produzione totale di Daimler. Già nel 2015 Baic aveva espresso interesse in merito a una partecipazione in Daimler. "Questo passaggio - spiega ora Kallenius - rinforza la nostra partnership di successo, ed è un segnale di fiducia nella strategia e del potenziale futuro della nostra azienda. Il mercato cinese è e rimane un pilastro fondamentale del nostro successo, non solo per le vendite ma anche per lo sviluppo della nostra produzione", sottolinea il manager tedesco.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA