Smart, joint venture al 50% tra Daimler e Geely

La prossima generazione di micro auto sarà prodotta in una fabbrica in Cina

Redazione ANSA

Daimler e Geely annunciano una joint venture con quote 50-50 per le vetture Smart. Già la prossima generazione di micro auto sarà prodotta in una fabbrica in Cina. E' quanto si legge in un comunicato congiunto delle due società. Le vendite globali dovrebbero iniziare nel 2022.

 

Dieter Zetsche, Chairman del Board of Management di Daimler AG e Head of Mercedes- Benz Cars, ha aggiunto: "Per oltre 2,2 milioni di clienti, smart rappresenta un pioniere della mobilità urbana. Sulla base di questa storia di successo, non vediamo l'ora di far crescere ulteriormente il marchio insieme a Geely Holding, un partner forte nel segmento dei veicoli elettrici. Progetteremo e svilupperemo insieme la prossima generazione di smart elettrica che combina alta qualità produttiva e rinomati standard di sicurezza, per venderle sia in Cina che a livello globale. In futuro, ci aspettiamo di lavorare con tutti i partner per sostenere il nostro successo in China e nel mondo. L'occupazione nello stabilimento di Hambach verrà sostenuta attraverso un progetto separato che prevede la realizzazione di un veicolo elettrico Mercedes-Benz, con ulteriori investimenti nella struttura."

Li Shufu, Chairman di Geely Holding, ha dichiarato: "Abbiamo il massimo rispetto per il valore di smart. Questo marchio ha un fascino unico e un forte valore commerciale. Geely Holding e Daimler non vedono l'ora di iniziare questo nuovo, entusiasmante progetto, attraverso il quale spingeremo ulteriormente l'introduzione di prodotti elettrici personalizzati premium, per offrire ai nostri clienti la migliore esperienza di mobilità. Come partner alla pari, ci dedichiamo a promuovere il marchio smart a livello globale. Sfrutteremo la nostra esperienza e le nostre competenze globali nell’ambito della gestione del marchio, nella ricerca e sviluppo, nella produzione, nella gestione della supply chain e in altre aree. Le sinergie derivanti da questa cooperazione porteranno benefici reciproci, allo stesso tempo svilupperemo ulteriormente le tecnologie per smart, compresa la connettività, per continuare ad essere leader in un settore che sta vivendo una profonda trasformazione".

Il board of directors della nuova joint venture smart sarà composto da sei dirigenti che rappresentano equamente entrambe le parti. La rappresentanza di Daimler AG all’interno consiglio di amministrazione sarà composta da Hubertus Troska, Membro del Board of Management di Daimler AG e Responsabile Greater Cina, Britta Seeger, Membro del Board of Management di Daimler AG e Responsabile Marketing e Sales di Mercedes-Benz Cars, e Markus Schäfer, Membro del Divisional Board of Management di Mercedes-Benz Cars, Production e Supply Chain, designato Membro del Board of Management e Responsabile Group Research e Mercedes-Benz Cars Development. La rappresentanza di Geely all’interno del board sarà formata dal Chairman di Geely Holding, Li Shufu, il Presidente di Geely Holding, Presidente e CEO di Geely Auto Group, An Conghui, e l’Executive Vice President e CFO di Geely Holding, Daniel Donghui Li.

I partner della joint venture hanno concordato che la nuova generazione di veicoli intelligenti sarà disegnata dal network mondiale Mercedes-Benz Design e ingegnerizzata nei centri di ingegneria globale Geely. La produzione futura sarà localizzata in Cina.

Come parte del programma di sviluppo del veicolo, anche il portafoglio di prodotti smart verrà esteso al segmento B, in rapida crescita.

Prima del lancio dei nuovi modelli, dal 2022 in poi, Daimler continuerà a produrre l'attuale generazione di veicoli nel suo stabilimento di Hambach in Francia (smart EQ fortwo) e a Novo Mesto (Slovenia, smart EQ forfour). Parallelamente, lo stabilimento di Hambach assumerà un nuovo ruolo aggiuntivo all’interno della rete di produzione di Mercedes-Benz Cars e in futuro produrrà un veicolo elettrico compatto di Mercedes-Benz, sotto il nuovo marchio di prodotti e tecnologie EQ. Mercedes-Benz sta investendo 500 milioni di euro nello stabilimento di Hambach e utilizzerà tutto il knowhow della sua forza lavoro, esperta e motivata.

La joint venture dovrebbe essere completata entro la fine del 2019. I termini finanziari della smart joint venture non sono stati resi noti.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA