UNASCA - Unione Nazionale Autoscuole Studi  Consulenza Automobilistica (foto: Ansa)

UNASCA (Unione Nazionale Autoscuole Studi Consulenza Automobilistica) è l'Associazione di categoria maggiormente rappresentativa delle Autoscuole, delle Scuole Nautiche e degli Studi di Consulenza Automobilistica (anche noti come Agenzie Pratiche Auto). Si è costituita nel 1967 senza fini di lucro e associa stabilmente circa 3.400 imprese che hanno una realtà occupazionale di oltre 20.000 addetti.

LA MISSION. UNASCA si pone come soggetto di riferimento per le Istituzioni nell'ambito della tutela, della riforma e della modernizzazione dei due settori che rappresenta, nell'ottica di:

  • • Tutelare il valore e la qualità dei servizi offerti dagli operatori
  • • Valorizzare l'etica professionale degli associati
  • • Offrire un supporto concreto alla pubblica amministrazione nello svolgimento della sua attività
  • • Garantire il consumatore finale

In particolare, per il mondo delle autoscuole UNASCA opera per lo sviluppo e la difesa di una formazione alla guida che sia di alta qualità, nell'ottica di contribuire in modo concreto alla salvaguardia della sicurezza stradale e all'abbassamento delle morti su strada, attraverso un investimento continuo da parte delle autoscuole fatto di aggiornamenti, strumenti tecnologici e informatici, personale qualificato, parco veicolare adeguato, studi, informazione e campagne di sensibilizzazione sui territori, nelle scuole e per le famiglie.

Per il mondo delle pratiche auto - essendo le agenzie gli operatori che risolvono all'automobilista in un'unica istanza tutti i passaggi, le tortuosità, le lungaggini burocratiche del sistema pubblico -   UNASCA ha intrapreso da anni un percorso di lavoro che mira alla semplificazione della burocrazia e alla modernizzazione del sistema, con il duplice scopo di tutelare gli utenti e offrire garanzie alla Pubblica Amministrazione.

L'IMPEGNO INTERNAZIONALE. L'UNASCA rappresenta l'Italia a livello europeo nell'E.F.A. - Europaische Fahrlehrer Assoziation e V. (l'Organizzazione Europea delle Autoscuole), organismo federativo di settore con sede a Monaco di Baviera. Partecipa all' "E-Safety Plenary Forum" sulla sicurezza elettronica per veicoli, conducenti ed infrastrutture, alle Conferenze della UE sullo "E-Government" (IDA compresa) e a quella ONU sulla società dell'informazione, come sponsor e soggetto accreditato della società civile (WSIS - Ginevra 2003/Tunisi 2005). Figura, inoltre, tra gli sponsor della "Conferenza Ministeriale dei Ministri dei Trasporti dell'Unione Europea" (in materia di sicurezza stradale - Verona 3/4 novembre 2006). Nel 2006 ha sottoscritto la "Carta Europea della Sicurezza Stradale" (ERSC).

ATTIVITÀ DI STUDIO E RICERCA. In qualità di socio patrocinante, collabora con il "Centro Studi CESARE FERRARI", istituto di ricerca e formazione focalizzato sulle materie riguardanti la mobilità sicura e responsabile nel suo insieme.

LA COLLABORAZIONE CON LE ISTITUZIONI NAZIONALI. Nell'ambito della collaborazione con le Pubbliche Amministrazioni, l'UNASCA annovera rapporti istituzionali con i principali Ministeri, con la Presidenza del Consiglio, la Regione Lombardia, le Province di Roma e Milano e con il Comune di Napoli. Fa parte, inoltre, della "Consulta per la Sicurezza Stradale" istituita presso il CNEL e da vent'anni è firmataria del Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro aderendo a CONFETRA - Confederazione Generale Italiana dei Trasporti e della Logistica.

  • • Con la Presidenza del Consiglio e il Dipartimento della Funzione Pubblica è presente nell'Osservatorio sulle semplificazioni.
  • • Con il Ministero delle Infrastrutture e Trasporti dal 2005 ha curato una campagna triennale a livello nazionale per la sicurezza stradale, indirizzata ai giovani dai 15 ai 25 anni, denominata "LA SICUREZZA NON E' UN LIMITE". Nel 1995 ha realizzato la prima iniziativa in Italia di relazione telematica pubblico-privato denominata "PRENOTAMOTORIZZAZIONE" con la quale gli Studi abilitati hanno cominciato a imputare a livello informatico i dati dei veicoli e dei loro titolari nell'archivio pubblico della Motorizzazione stessa, consentendo la stampa immediata dei documenti di circolazione definitivi e azzerando così un arretrato che sovente raggiungeva l'anno.
  • • Con il Ministero dell'Ambiente, dello Sviluppo Economico e della filiera commerciale e produttiva ha sottoscritto diversi protocolli d'intesa per l'incentivazione all'installazione di impianti GPL/Metano sui veicoli, tra cui la convenzione ICBI, composta anche da alcune centinaia di Comuni.
  • • Con il Ministero dell'Economia e delle Finanze e con le Regioni: è firmataria della convenzione per la riscossione delle tasse auto che avviene presso gli Studi di Consulenza all'uopo autorizzati; è nella Commissione per l'elaborazione e la validazione dello specifico studio di settore (TG88U), presso l'Agenzia delle Entrate.
  • • Con il Ministero della Salute, l'Istituto Superiore di Sanità e le Regioni ha partecipato al progetto per la riduzione dell'uso di alcool e droghe alla guida dei veicoli elaborando linee guida per la formazione dei docenti su questo tema.
  • • Con il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali: ha effettuato la campagna per la sicurezza nella guida "DIVIETO DI SBALLO"

UNASCABILE. L'UNASCA con la collaborazione dell'Azienda per i Servizi Sanitari di Pordenone (ASS n.6 "Friuli Occidentale") e della Federazione Italiana Superamento Handicap (FISH) ha dato vita nel 2012 al progetto UNASCAbile, nato per offrire una specifica preparazione agli studi di consulenza e alle autoscuole sulle tematiche della disabilità nell'ambito delle pratiche automobilistiche (esenzioni/agevolazioni bollo, Ipt, Iva) e per la patente. UNASCAbile offre la possibilità ai partecipanti di esibire un logo distintivo che certifica e rende riconoscibile la competenza acquisita nel settore automobilistico per le persone diversamente abili.

Responsabilità Editoriale UNASCA

UNASCA

Unione Nazionale Autoscuole Studi Consulenza Automobilistica

VAI AL SITO

INFO DISABILI - UNASCA