Toyota vola oltre i 10 milioni di auto ibride

Vendute un milione di vetture “green" in soli nove mesi

Redazione ANSA ROMA

ROMA - Il gruppo Toyota si conferma leader mondiale nella produzione e vendita di auto ''green'', superando quota 10 milioni di auto ibride vendute nel mondo. Il nuovo record di 10,05 milioni di veicoli arriva ad appena nove mesi dal precedente primato di 9 milioni, stabilito alla fine dello scorso aprile. Si tratta di un numero destinato a essere ''bruciato'' presto se si considera che a livello globale le ibride del gruppo vendute nel solo mese di gennaio sono state complessivamente 105.000 (in tutto il 2016 erano state circa 1.400.600). Di queste, 43.500 sono state consegnate in Giappone, 15.300 in Nord America, 30.300 in Europa e 16.200 negli altri mercati. Un notevole contributo all'eccezionale risultato della Casa delle Tre Ellissi arriva dalla Prius che grazie al successo dell'attuale generazione è arrivata a toccare nei complessivi venti anni di produzione la bellezza di 3,98 milioni di unità. La gamma di ibride del Costruttore nipponico conta oggi su 34 modelli che vengono commercializzati in 90 Paesi. Nella nota che ha dato notizia del record, Toyota sottolinea come dal dicembre 1997, mese di inizio delle vendite della Prius in Giappone, al 31 gennaio 2017, data del nuovo record, i suoi ''veicoli ibridi hanno contribuito a produrre approssimativamente 77 milioni di tonnellate di CO2 in meno rispetto a veicoli di dimensioni e performance equivalenti. Per quanto riguarda il consumo di carburante, Toyota stima un risparmio di circa 29 miliardi di litri. La strategia di ampliare esponenzialmente la propria gamma ibrida risponde all'obiettivo fissato dal Toyota Environmental Challenge 2050, annunciato nell'ottobre del 2015 e volto a minimizzare l'impatto ambientale delle automobili e del loro ciclo di produzione, puntando alla creazione di una società completamente sostenibile". Il primato è stato salutato con soddisfazione dalla dirigenza nipponica. Takeshi Uchiyamada, Chairman del Board of Directors di Toyota e conosciuto come papà della Prius, ha sottolineato: ''Quando abbiamo lanciato la Prius nessuna nemmeno sapeva cosa fosse una ibrida. Quelli che la guidavano venivano chiamati 'geeks' (imbranati, ndr). Oggi, grazie a loro che hanno dato un'opportunità alla Prius, l'ibrido ha consolidato la sua popolarità ed è uscito dalla nicchia''.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: