Da Piaggio la Vespa Sei Giorni II, nel segno della vittoria

Seconda edizione dello scooter ispirato ai successi del 1951

Redazione ANSA ROMA

Con la Vespa Sei Giorni Edition II il gruppo Piaggio celebra per la seconda volta in due anni le nove medaglie d'oro conquistate dal suo iconico scooter nella ''Sei Giorni Internazionale di Varese'' del 1951.
Sulla scia del successo del modello proposto nel 2017 arriva, infatti, in queste settimane nelle concessionarie una nuova serie numerata basata sull'attuale GTS 300 Hpe. Equipaggiata con il motore High Performance Engine raffreddato a liquido e a iniezione elettronica, a quattro valvole per cilindro da 23,8 Cv, il più potente mai montato su una Vespa, la nuova Edition vanta un incremento della 'cavalleria' del 12% rispetto alla prima versione e il 18% di coppia in più, con un picco massimo di 26 Nm.

Il suo stile, sottolineano a Pontedera, ''è un richiamo alla classicità di Vespa''. Nel 1951 il modello che nacque dalla storica impresa sportiva sfoggiava serbatoio maggiorato, scudo più avvolgente e la sacca laterale destra più grande. Quello attuale che per la seconda volta lo ne celebra i fasti è caratterizzato da uno scudo frontale ridisegnato ed è contraddistinto nel look innanzitutto dal porta numero nero, ripreso proprio dalla livrea delle Vespa della Squadra Corse anni '50. Altri elementi distintivi sono il faro basso, il manubrio in tubo metallico a vista, il cupolino brunito e la strumentazione circolare. Numerosi i particolari neri: dai fregi sullo scudo ai cerchi, al silenziatore di scarico. Un tocco di grinta in più arriva dal rosso scelto per le molle degli ammortizzatori e per il filo che corre parzialmente sul fianco dei cerchi.

Come le altre GTS vanta una scocca di grandi dimensioni, un generoso vano sottosella e una seduta ampia, omologata per due persone. L'equipaggiamento di serie comprende una porta USB per la ricarica dei dispositivi mobili di comunicazione, posizionata nel vano retroscudo. Il fanale è di tipo full LED mentre gli indicatori di direzione anteriori contengono una serie di LED che fungono da luci di posizione diurne. L'impianto frenante è dotato di sistema antibloccaggio ABS.
Già in vendita, la Vespa Sei Giorni II è proposta a 6.490 euro (prezzo franco concessionario). La gamma accessori comprende una sella con la più classica conformazione biposto in colore testa di moro, tappetino in gomma antiscivolo, bauletto da 42 litri, portapacchi anteriore e posteriore, parabrezza, telo copri gambe in materiale termico, telo copri veicolo, antifurto meccanico, antifurto elettronico, borsa in vero cuoio e il kit perimetrale per la massima protezione della scocca.
Disponibile anche il sistema di comunicazione Vespa Mia che permette di collegare i principali smartphone in commercio al computer di bordo dello scooter.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA