L'Aprilia Tuono V4 vince titolo di "best standard bike" 2018

Alla moto di Noale il prestigioso premio nordamericano

Redazione ANSA ROMA

   Per la prestigiosa rivista statunitense Cycle World Magazine la moto più desiderabile da guidare è un'italiana, l'Aprilia Tuono V4 1100 RR: è stata, infatti, premiata con il "best standard bike" 2018, ambito riconoscimento che sottolinea le qualità dinamiche e di stile della due ruote di Noale, giudicata la più "cool" del panorama mondiale attuale.

Nel motivare l'assegnazione, la rivista ha sottolineato la raffinatezza del telaio, la validità dei sistemi di sicurezza elettronici e la grinta del motore a quattro cilindri con V di 65 gradi da 175 Cv a 11.000 giri al minuto, dotato di raffreddamento a liquido, distribuzione bialbero a camme (DOHC) e quattro valvole per cilindro. Erede diretta della RSV4, moto sette volte campione del mondo di superbike, la Tuono, che in Italia è venduta a 15.890 euro, nasce su un telaio in alluminio a doppia trave con elementi fusi e stampati in lamiera. La sospensione anteriore prevede una forcella Sachs upside-down "one by one", con steli da 43 mm di diametro, completamente regolabile in precarico molle, estensione e compressione idraulica e che permette un'escursione ruota di 120 mm. Al posteriore adotta un forcellone a doppia capriata in alluminio, con mono ammortizzatore Sachs che assicura un'escursione di 130 mm e che è completamente regolabile in precarico molla, idraulica in compressione ed estensione. In merito a questo premio, che è solo l'ultimo in ordine di tempo ricevuto per la Tuono, da Noale sottolineano: "la V4 1100 rappresenta la moto più avanzata in uno dei segmenti più prestigiosi e sfidanti del panorama mondiale, quello delle potentissime hypernaked, unisce prestazioni e tecnologia da vera superbike e vanta il più ricco e sofisticato pacchetto di controlli elettronici per governare lo spettacolare propulsore V4 da 175 Cv. La ciclistica e l'impianto frenante continuamente evoluti completano una moto che promette di continuare a non avere rivali".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: