Già a quota 132.500 euro asta per Vespa più vecchia al mondo

Una Serie 0 del 1946 telaio 1003 offerta on line da Catawiki

Redazione ANSA

ROMA - Chiuderà tra otto giorni, probabilmente con un risultato da Guinness dei Primati, l'asta on line di Catawiki che ha messo in vendita quella che è stata definita 'la più vecchia Vespa esistente al mondo'. Già oggi, con le offerte arrivate a 135mila euro, questo esemplare del modello 98, datato 1948 e contrassegnato dal numero di telaio 1003, se si pensa che non più tardi di due settimane fa un esemplare analogo a quella offerta da Catawiki veniva proposto a 55mila euro. Simbolo del Made in Italy, la Vespa è lo scooter più amato e conosciuto di tutto il mondo e viene messo in vendita - in questa Serie 0 che è priva di cavalletto, perché bastava appoggiarla a terra - nell'aprile del 1946 in una variante, quella appunto dell'asta on line, senza sospensioni posteriori e prodotta per due anni, dal 1946 al 1948, in circa 15.000 esemplari di cui solo i primi 60 sono noti come la Serie 0. Questa prima Vespa - spiegano gli esperti di Catawiki - è a tutti gli effetti un prodotto artigianale, dalla flessione del taglio alla saldatura delle lamiere. Il numero del telaio, a partire da 1001, viene impresso su varie aree dello scooter, poiché l'assemblatore aveva il compito di adattare a mano ogni singolo pezzo (lo si può trovare sul telaio, sulla parte anteriore del sottosella, sui cofani, sul profilo delle pedane in alluminio e persino sulla marmitta). Dopo questi primi 60 pezzi, la produzione della Vespa 98 venne migliorata con l'industrializzazione e l'assegnazione della produzione delle varie parti in acciaio del telaio a fornitori esterni, tra cui l'Alfa Romeo. Oggi, ribadisce Catawiki, sappiamo che rimangono solo 3 scooter Vespa Serie 0, di cui la più vecchia, con numero di telaio 1003 che identifica - così come certificato dalla stessa Piaggio - il terzo esemplare prodotto.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA