Seat, al via progetto-pilota consegna ricambi col drone

La sperimentazione avviata all'impianto di Martorell

Redazione ANSA ROMA

Seat inaugura la consegna di ricambi via drone. A fare da apripista, in Spagna, di questo innovativo metodo di 'trasporto' è la sede di Martorell. In collaborazione con Grupo Sesé, la casa automobilistica spagnola vanta un servizio pioneristico che collega il centro logistico di Sesé ad Abrera con Martorell utilizzando i droni.

Il primo servizio di consegna di ricambi tra i due impianti di produzione per mezzo di droni in Spagna è già stato ufficialmente realizzato a Martorell qualche giorno fa, e proseguirà con la consegna di volanti e airbag alle linee di assemblaggio Seat. Il progetto pilota, in corso sotto la supervisione dell'Agenzia spagnola per la sicurezza e la sicurezza aerea (AESA), continuerà in fase sperimentale con diversi voli al giorno.

L'aggiunta di droni migliorerà la flessibilità delle linee di produzione con consegne veloci fatte coprendo la distanza di poco più di due chilometri che separa le due strutture in appena 15 minuti (contro i 90 minuti richiesti dal processo attualmente svolto con i camion). L'operazione via drone mira a poter velocizzare le consegne, migliorando così l'efficienza sulle linee di produzione.

Questa innovazione è inquadrata nell'impegno di Seat per Industry 4.0. La casa sta affrontando un processo di trasformazione volto a rendere lo stabilimento produttivo di Martorell più digitalizzato e connesso, al fine di migliorare efficienza, flessibilità e sostenibilità. Inoltre, la consegna con droni comporta una riduzione delle emissioni di CO2 rispetto al trasporto su camion, perché dotati di batterie ricaricate utilizzando energia rinnovabile.


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA