Pieno per elettriche e parcheggi li paga direttamente l'auto

Lanciato a Francoforte nuovo servizio, utile per guida autonoma

Redazione ANSA

FRANCOFORTE - Per pagare il posteggio, il pedaggio autostradale o la ricarica del veicolo elettrico in Germania non servono più bancomat o carte di credito, con Car eWallet ci pensa direttamente la macchina a saldare il conto. ZF, IBM e UBS hanno presentato alla 67esima edizione dello IAA, in corso sino al 24 settembre, i nuovi sviluppi del sistema per pagamenti sicuri ''on the go'' che porta la tecnologia Blockchain a bordo dei veicoli. Alla piattaforma è stata annunciata l'adesione di due service provider: APCOA e ChargePoint. Questi permetteranno, appunto, di utilizzarla per saldare i conti, rispettivamente, dei ticket del posteggio in oltre 80 città tedesche e della ricarica dei veicoli elettrici.

Nel presentare l'iniziativa i tre partner sottolineano, in una nota, come Car eWallet abbia ''il potenziale di modificare radicalmente il modo in cui produttori e fornitori di prodotti e servizi elaborano le transazioni digitali e di semplificare notevolmente l'utilizzo di servizi relativi all'automobile''.

Questa soluzione, spiegano, diventerà fondamentale con l'affermazione delle macchine a guida autonoma: per renderle autonome anche dal punto delle transazioni economiche, ''queste vetture hanno bisogno di un agente digitale in grado di eseguire autonomamente determinate attività e di autorizzare pagamenti, senza che il proprietario o l'utilizzatore dell'automobile debba attivarsi personalmente''. Car eWallet si propone, inoltre, come un assistente all'automobilista capace di svolgere altre attività come, per esempio, aprire il bagagliaio o le porte. La tecnologia Blockchain di IBM permette di sincronizzare le informazioni di ogni partecipante del network in un record di dati affidabile e invariabile e ''contemporaneamente - spiegano da Big Blue -, garantisce che ogni utente abbia accesso solo alle informazioni che ha il diritto di visualizzare e utilizzare. In tal modo è possibile effettuare transazioni sicure praticamente in tempo reale, senza dover inoltrare richieste o affidarsi a una terza persona di fiducia''. Stefan Sommer, amministratore delegato di ZF Friedrichshafen AG, nell'occasione ha sottolineato: ''La tendenza verso il car sharing e i futuri veicoli autonomi richiede sempre più un ecosistema di transazioni adatto a tutti. La tecnologia Car eWallet ridurrà i rischi e i costi e al tempo stesso è destinata a migliorare considerevolmente la convenienza per proprietari e utilizzatori''.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA