Traffico: via alle operazioni per 'Ztl green' a Bologna

Prime misure per 14.150 residenti. In arrivo bonus e voucher

Redazione ANSA BOLOGNA

Con le raccomandate in arrivo nelle caselle postali dei bolognesi sono partite ufficialmente le operazioni che prevedono, dal primo gennaio 2020, la revoca del contrassegno ai veicoli Euro 0 dei residenti nella zona a traffico limitato, il pagamento per la sosta in centro della seconda auto e della terza nella corona semicentrale e periferica. Misure, presentate nei mesi scorsi, per creare a Bologna, come previsto dal Piano urbano della mobilità sostenibile, la Ztl ambientale e che interesseranno, per i primi provvedimenti, 14.150 cittadini e 16.600 automobili. Quelle Euro 0, che non potranno più circolare nel cuore della città, sono 1.637 e verranno avvisati 1.317 residenti. Cambiano anche i criteri per la sosta, sia in centro che in periferia, per 12.800 abitanti: a loro Palazzo d'Accursio sta inviando il numero della targa che non potrà più parcheggiare gratuitamente. Con il passare degli anni, in base al piano, l'amministrazione revocherà i contrassegni anche ai veicoli Euro 1 (2021), Euro 2 (2022), Euro 3 (2023), Euro 4 (2024) ed Euro 5 (2025. Per mettere a punto la Ztl 'green', l'amministrazione ha pensato a un servizio, gestito da Tper e Legambiente, per per costruire in base alle esigenze dell'utente un piano per spostarsi in città senza usare le auto (si potrà anche incontrare il personal mobility manager al punto informativo alla Cabina Lame di via Marconi o compilare un questionario che permetterà, ai primi 30 cittadini che risponderanno alle domande, di ricevere un voucher per muoversi senza spese in città) e ha lanciato il bonus mobilità da 500 a 1000 euro prenotabile online dal 15 novembre per anziani, famiglie numerose e nuclei con Isee inferore a 14mila euro. "Un unicum in Italia - lo ha definito l'assessore alla Mobilità Irene Priolo - che a differenza di quello sancito dal Decreto clima, che prevede agevolazioni solo per abbonamenti al trasporto pubblico, prevede incentivi anche per i mezzi della sharing mobility e i taxi". 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA