Salone Padova, Citroen festeggia i 100 anni con due icone

In mostra i modelli Type A e Traction Avant

Redazione ANSA ROMA

Non poteva esserci vetrina migliore per Citroen se non quella del Salone di Padova per festeggiare il centenario del marchio.

Il brand del Double Chevron espone alla fiera veneta due modelli iconici che rappresentano le pietre miliari della storia del costruttore francese: la Type A, prima auto costruita in serie in Europa, messa a disposizione del grande pubblico nel giugno 1919, e la Traction Avant, che è tuttora rivoluzionaria per le sue innovazioni tecniche datate 1934, che hanno aperto la via all'auto moderna e che ancora oggi sorprendono.

Citroen ad Auto e Moto d'Epoca



Con la Type A 10 HP, Citroen inaugura la commercializzazione delle vetture a partire dal 1919: si tratta della prima vettura francese prodotta in grande serie. André Citroën, ingegnere e costruttore visionario, la progetta come vettura economica, con consumi di benzina ridotti per l'epoca (7,5 litri ogni 100 km) e un "basso consumo degli pneumatici grazie alla sua leggerezza". Con i modelli "Torpedo", "Coupé de Ville" o "Conduite Intérieure", la Type A 10 HP viene proposta in più versioni, caratterizzate già allora da un comfort di riferimento: infatti, le "quattro balestre semi-ellittiche" della sospensione posteriore offrivano un ottimale effetto di ammortizzamento grazie alla flessibilità differenziata.

Rivisitata in chiave moderna, la Type Aesposta a Padova mostra la stessa firma 'Origins since 1919' dell'Edizione Origins, con una carrozzeria bianca che riprende il tema del centenario.

Riflettori poi puntati sulla Traction Avant, la prima auto di serie con la trazione anteriore. In particolare quella presenta a Padova è una 11BL del 1956 con un motore che esprimeva una potenza di 60 cv reali e una velocità massima di 110 km/h. Con 3 velocità selezionabili dalla leva cambio (di cui 2 sincronizzate) la vettura iniziava a mostrare una discreta evoluzione sottolineata dall'impianto frenante idraulico, con una soluzione a tamburo per entrambi gli assali. Anche lo schema delle sospensioni fa un passo avanti, grazie a barre di torsione longitudinali anteriormente e barre di torsione trasversali al posteriore. La sua lunghezza complessiva è di 4,45 metri, per un peso di 1120 kg.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie