Arval, la mobilità sostenibile 'parte' dalle scuole

Iniziativa promossa attraverso attività ludico-didattiche

Redazione ANSA ROMA

Si chiama 'La Mobilità si fa in 4' ed è già arrivata, in quasi 2 anni di vita, in 1.200 scuole di tutta Italia, coinvolgendo oltre 50.000 alunni delle primarie. A promuoverla è Arval Italia, leader nel noleggio a lungo termine e nei servizi di mobilità e parte del Gruppo bancario BNP Paribas.

'La Mobilità si fa in 4' - 4 come gli aggettivi che contraddistinguono la mobilità del domani ovvero sicura, intelligente, condivisa, ecologica - è un progetto che si sviluppa nelle scuole attraverso un percorso ludico-didattico rivolto ai bambini, ma anche alle loro famiglie.

Obiettivo finale dell'iniziativa, per Arval, è guidare le nuove generazioni a prendere coscienza dell'opportunità di contribuire, ciascuno, allo sviluppo di una mobilità sostenibile per assicurarsi una sempre migliore qualità della vita.

In pratica, l'obiettivo dell'iniziativa è quello di fare un viaggio alla scoperta delle nuove forme di mobilità, attraverso la conoscenza di soluzioni innovative di trasporto, come il car sharing, il car pooling, e le nuove tecnologie, dai veicoli green alle auto autonome, ma anche dei comportamenti che si possono attuare con gli strumenti che abbiamo oggi a disposizione, per vivere le città in modo più sicuro e green. Il progetto prevede l'invio alle scuole aderenti di un kit didattico composto da una Guida di attività per il docente e dai Mission Book per gli studenti. In particolare, all'interno di laboratori dedicati, animati da personale qualificato, i ragazzi hanno l'opportunità di sperimentare, attraverso quiz, giochi e attività concrete, i corretti comportamenti da attuare a favore di una mobilità sostenibile. 'La Mobilità si fa in 4' è realizzata in collaborazione con La Fabbrica, un'agenzia creativa internazionale specializzata nello sviluppo di progetti di comunicazione integrata e accreditata come ente di formazione presso il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca. L'iniziativa uscirà dalle scuole e si rivolgerà al grande pubblico in occasione della tappa di Milano del Festival della Crescita, un'iniziativa ideata e curata da Future Concept Lab che ha l'obiettivo di creare un circolo virtuoso tra i protagonisti di crescita e sviluppo: cittadini, istituzioni, imprese, creativi, studenti e professionisti.

I laboratori de "La Mobilità si fa in 4" saranno aperti a tutti, gratuitamente, sabato 19 ottobre dalle 9,30 alle 11 presso il Palazzo delle Stelline (Corso Magenta, 61) e avranno come Ambassador un personaggio d'eccezione, Valeria Cagnina, classe 2001, esperta di robotica e la più giovane donna premiata dall'Inspiring Fifty, il riconoscimento alle 50 donne più influenti in Italia in ambito tech.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA