Dieselgate: procura accusa ex capo Audi per frode

Stadler imputato per frode e false certificazioni

Redazione ANSA BERLINO

La procura di Monaco II ha mosso accuse contro l'ex numero uno di Audi, Rupert Stadler, nell'ambito del procedimento sul dieselgate. L'ex Ceo e altri tre imputati sono accusati di frode, false certificazioni e pubblicità ingannevole, hanno reso noto le autorità tedesche.
    Stadler è inoltre ritenuto responsabile di aver continuato a vendere auto diesel che montavano dispositivi che manipolavano i dati sulle emissioni dei gas di scarico anche dopo lo scoppio dello scandalo dieselgate.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA