Italiani sempre più indebitati, anche per l'acquisto dell'auto

Indagine gruppo Kruk e Ipsos, prestiti anche per casa e sanità

Redazione ANSA MILANO

Le famiglie italiane sono sempre più indebitate. E' quanto emerge da una indagine condotta dal gruppo Kruk, multinazionale polacca che opera nella gestione del credito, su dati raccolti da Ipsos. L'indagine ha riguardato un campione di 800 persone tra i 18 ed i 74 anni su tutto il territorio italiano. L'84% degli intervistati per effettuare i loro acquisti ricorre ai finanziamenti presso banche (76%), società finanziarie (41%) o intermediari che offrono pagamenti rateali all'interno dei punti vendita.

Gli acquisti a rate riguardano la prima casa (45%), ma anche beni durevole con in testa auto ed elettrodomestici (40%) o spese sanitarie (8%). C'è anche chi chiede prestiti per sostenere le spese fisse come le bollette di luce, gas e altre utenze (11%) e chi chiede denaro per estinguere debiti precedenti (15%).

La sottoscrizione di finanziamenti è un trend che proseguirà nel tempo col 25% degli intervistati che pensa a nuove sottoscrizioni nei prossimi mesi. Di questi ultimi il 36% ha già finanziamenti in corso e per il 14% sarebbe invece la prima volta.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie