Softail Sport Glide, l'Harley-Davidson trasformista

Agile e potente, è la cruiser pensata per le strade europee

di Alessio Taralletto

Si chiama Sport Glide e fa parte della famiglia delle Softail, i modelli con cui Harley-Davidron ha rinnovato gran parte della gamma. La nuova moto di Milwaukee è un modello trasversale, che getta un ponte tra il mondo delle custom e quello delle cruiser. La parola 'Sport' nel nome non è casuale: è una moto agile, a dispetto delle sue dimensioni e dei 317 chili di peso in ordine di marcia, che si lascia guidare anche sui percorsi misti. Ma allo stesso tempo è una moto adatta ai viaggi, viste le borse posteriori di serie e il cupolino, che nelle forme si ispira al celebre batwing montato dalle 'sorelle' bagger.

Entrambi gli accessori si possono rimuovere in pochi secondi, grazie a un ingegnoso sistema di fissaggio che non richiede l'utilizzo di alcun attrezzo. La Sport Glide diventa così una custom molto più snella, mostrando le linee accattivanti del retrotreno, ingentilito dal fatto che, come in tutta la famiglia Softail, l'ammortizzatore posteriore sia celato alla vista dalla carrozzeria. La moto è spinta da una unità Milwaukee-Eight, ovvero la nona generazione di motori big twin Harley-Davidson.

 

Quello della Sport Glide è nella versione da 107 pollici cubi (1.745 cc per chi predilige il sistema metrico decimale). Un motore dall'erogazione fluida e lineare fin dai regimi più bassi, che vibra pochissimo e che, soprattutto, dispone di una coppia motrice impressionante, l'11% in più rispetto alla vecchia generazione: 145 Nm a 3.250 giri. Quanto basta a non costringere chi guida a un frenetico uso del cambio. La ciclistica della Sport Glide è incentrata sul nuovo telaio Softail, con una forcella anteriore a steli rovesciati da 43 mm, che garantisce la necessaria rigidità all'avantreno senza però sacrificare la scorrevolezza.

Al posteriore c'è un monoammortizzatore con la regolazione esterna del precarico della molla, facilmente accessibile anche stando in sella e decisamente comoda per irrigidire la moto quando si viaggia in due o a pieno carico. Il sistema ABS antibloccaggio è di serie, mentre i cerchi Mantis in alluminio sono da 18 pollici all'anteriore e 16 al posteriore. Tutto questo contribuisce a rendere la Sport Glide molto guidabile, perfettamente a suo agio nei più tortuosi percorsi europei e non necessariamente confinata alle highway americane. E' una moto solida nei curvoni veloci, sincera nel comportamento e per nulla propensa ad ondeggiare, come invece succede con molte custom analoghe. Insomma, una vera 'sport-tourer', che non si fa mancare anche un pizzico di comfort al passo con i tempi: il grande strumento centrale, collocato sul serbatoio, contiene un comodo computer di bordo gestibile dai comandi al manubrio. Di serie c'è anche una porta USB per alimentare e ricaricare i dispositivi portatili, l'avviamento keyless, ovvero senza chiave e il sistema di antifurto Harley-Davidson Smart Security.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: