Range Rover Sport ibrida 'scala' i 999 gradini della Porta Celeste

Storica impresa in Cina, che ribadisce doti off-road della P400e

Redazione ANSA

ROMA - Una Range Rover Sport P400e ibrida è la prima vettura al mondo ad aver scalato il 999 ripidi gradini che a Tianmen, in Cina, portano i pellegrini all'arco nella roccia conosciuto come 'Porta Celeste'. L'impresa, che evidenzia le incredibili doti di 'arrampicatrice' di questa ultima versione della gamma Range Rover è stata realizzata da Ho-Pin Tung, pilota del Panasonic Jaguar Racing Team di Formula E e già vincitore di una 24 Ore di Le Mans, al volante di una P400e ibrida strettamente di serie.

La sfida lanciata da Land Rover, per completare una serie di altre imprese che hanno visto come protagonista la Range Rover Sport (la gara contro la nuotatrice due volte campionessa mondiale Keri-anne Payne e l'atleta di resistenza Ross Edgley, nel Devon, Regno Unito: la cronoscalata record a Pikes Peak, USA; la traversata record del deserto di Rubal-Khl nella Penisola Arabica e la discesa del leggendario Inferno di Murren di 2.170 metri in Svizzera) è stata denominata Dragon Challenge e ha avuto inizio ai piedi della leggendaria Tianmen Mountain Road di 11,3 km (nota come la Via del Dragone) che conta 99 curve vertiginose.

''Ho guidato una Formula E ed ho vinto una 24 Ore di Le Mans - ha commentato il pilota Tung - ma questa è senza dubbio una delle sfide più impegnative che abbia mai affrontato. La Range Rover Sport PHEV si è comportata brillantemente, infondendomi una completa fiducia lungo tutto il percorso montano e salendo senza sforzo fino alla Porta Celeste''.

Il nuovo sistema ibrido garantisce alla Range Rover Sport un'autonomia che, a piena carica, raggiunge i 50 km con la sola propulsione elettrica. Per il Dragon Challenge Ho-Pin Tung si è però avvalso del 4 cilindri Ingenium a benzina da 300 Cv a cui si sono aggiunti i 116 Cv del motore elettrico, così da superare rapidamente il tratto stradale del percorso. Il performante suv ha allora dimostrato tutte le sue imbattibili credenziali 'all terrain' scalando la lunga gradinata che conduce all'arco naturale di roccia che forma la Porta Celeste.

''E' stata la sfida più difficile che la Range Rover Sport abbia affrontato con la mia collaborazione - ha detto Phil Jones, Land Rover Experience Expert - perché fin quando non siamo arrivati in vetta non potevamo dire con certezza che ce l'avremmo fatta. Raggiungendo la cima abbiamo convalidato, come mai prima, le fenomenali capacità della Range Rover Sport ibrida plug-in con una prima mondiale''.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA