Emilia-Romagna a caccia di talenti per la sua 'Motor Valley'

Bonaccini presenta a Bruxelles Muner, fucina futuri ingegneri

Redazione ANSA BRUXELLES
(ANSA) - BRUXELLES, 27 GIU - La 'Motor Valley' italiana cerca giovani talenti per sviluppare e costruire auto e moto del futuro. Dopo New York, la regione Emilia-Romagna, da sempre conosciuta nel mondo come la 'terra dei motori', è sbarcata a Bruxelles per presentare all'estero Muner (Motorvehicle Univerisity of Emilia Romagna), l'alleanza formata da università e aziende del settore per formare e inserire nel mondo del lavoro gli ingegneri del domani. Cioè coloro che dovranno garantire a uno dei settori trainanti dell'economia regionale - 40 miliardi il valore annuo dell'export - di poter competere sul mercato globale perpetuandone il carattere di 'eccellenza'.

"Un'iniziativa assolutamente originale - ha detto il presidente della regione, Stefano Bonaccini, in occasione della sua presentazione - attraverso il quale vogliamo attrarre le 'menti' che progetteranno i modelli del futuro". Mettere insieme otto imprese e quattro università non è stato facile, ha osservato Bonaccini, ma alla fine gli atenei di Bologna, Ferrara, Modena-Reggio Emilia e Parma hanno stretto un patto con Lamborghini, Dallara, Ducati, Ferrari, Haas, Magneti Marelli, Maserati e Toro Rosso per offrire agli aspiranti ingegneri italiani e stranieri (i corsi si svolgeranno in inglese) una esperienza unica e di grande valore. "Siamo la regione italiana che cresce di più - ha aggiunto Bonaccini - ed entro il 2020 vogliamo tornare alla piena occupazione anche puntando sulla qualità e le eccellenze" di cui il territorio è particolarmente ricco. Nella sede della regione di Bruxelles, il presidente della Muner, Andrea Pontremoli e i rappresentati degli istituti accademici e delle aziende coinvolte hanno illustrato tempi, modi e finalità dell'iniziativa già operativa: fino al 28 luglio c'è tempo per presentare le domande di ammissione, il quattro settembre si svolgeranno gli esami di selezione dei 150 studenti che potranno seguire i due corsi di laurea previsti (maggiori dettagli si trovano sul sito www.motorvehicleuniversity.com).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: