Tra DS e Renault 'schermaglie' per parco auto Stato francese

Cazeneuve doveva usare una DS d'epoca, è partito in Talisman

Redazione ANSA ROMA

ROMA - Proseguono le 'schermaglie' tra PSA e Renault sul fronte delle forniture allo Stato francese e in particolare all'Eliseo e al Governo. Dopo l'exploit del brand DS con la scelta del suv Crossback come vettura ufficiale di Emmanuel Macron, e il contemporaneo 'disturbo' rappresentato dalla presenza di un crossover Renault Espace nel parco del Presidente (che era arrivato all'Eliseo proprio su questo modello della Losanga) ecco arrivare lo 'smacco' perpetrato - forse per volontà dei servizi di sicurezza - dall'ex Primo Ministro Bernard Cazeneuve ai danni del brand premium della PSA. Era stato programmato, infatti, che all'uscita dall'Hotel de Matignon (residenza del Primo Ministro) Cazeneuve avrebbe dovuto salire a bordo di una DS della collezione storica della Citroen, a 'celebrare' il posizionamento top del brand di PSA. Tra l'altro Cazeneuve - scrive il magazine Auto Plus - è un grande appassionato delle 'Deesse' e ne possiede un magnifico esemplare del 1968. Dopo il passaggio delle consegne a Edouard Philippe - nuovo capo del Governo - l'ex Primo Ministro non è però salito a bordo della Citroen DS ma si è sistemato su una Renault Talisman Initiale Paris, vettura altrettanto esclusiva ma forse più consona alla ventata di modernità che Macron vuol portare nella gestione del Paese.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA