Il rapporto di D'Annunzio con l'auto, in mostra a Brescia

A museo Mille Miglia 'L'automobile è femmina'

Redazione ANSA ROMA

ROMA - In concomitanza con l'edizione 2015 della celebre 'Freccia Rossa', debutta la prima iniziativa di GardaMusei, organizzata presso il Museo Mille Miglia di Brescia E' la mostra intitolata 'L'automobile è femmina' - curata dal presidente del Vittoriale degli Italiani Giordano Bruno Guerri - e dedicata alla passione automobilistica di Gabriele d'Annunzio.

Tra le tante passioni che infiammarono il Vate una delle meno conosciute è quella che riguarda il suo rapporto con le automobili.

Per l'occasione saranno esposti al pubblico una serie di cimeli, tutti provenienti dal Vittoriale: oggetti personali del Poeta come soprabiti e cappelli, foulard, occhiali e coppe, ma soprattutto due automobili appartenenti al parco macchine di d'Annunzio. Si tratta della gloriosa Fiat Tipo 4 con la quale il Vate entrò trionfalmente a Fiume il 12 settembre del 1919 alla testa di un drappello di legionari e la velocissima cabriolet Isotta Fraschini arrivata a Gardone l'11 settembre del 1936. Una stupenda cabriolet di colore rosso-blu, con motore 8 cilindri, che era capace di raggiungere l'allora impensabile velocità di 150 km/h. La mostra sarà accompagnata da una serie d'immagini d'epoca che ritraggono d'Annunzio accanto alle sue automobili, completata dalle lettere che il Poeta intrattenne con il pilota Tazio Nuvolari. I due si incontrarono al Vittoriale il 28 aprile del 1932 e in quell'occasione il pilota ricevette da Gabriele d'Annunzio un piccolo portafortuna, la nota tartaruga d'oro con l'incisione benaugurante 'all'uomo più veloce l'animale più lento'. Nella mostra spicca anche la lettera indirizzata al senatore Agnelli con la quale il Poeta - scrivendo 'L'automobile è femmina' - precisò il genere del mezzo di trasporto che stava per cambiare la storia dell'umanità.

Questa mostra è il primo importante traguardo di GardaMusei, associazione di cui il Vittoriale e il Museo Mille Miglia fanno parte, assieme al MU.SA (Museo di Salò) d'imminente apertura, ideata per fare rete, a favore del Garda, della cultura e delle singole realtà che rappresentano questo territorio. ''Questa incantevole mostra in un luogo fascinoso come il Museo Mille Miglia - ha detto Giordano Bruno Guerri, presidente del Vittoriale degli Italiani - è il primo risultato del lavoro dell'Associazione GardaMusei, che mira a diventare uno strumento di bellezza e di ricchezza per tutta l'area del Garda. E credo che, proprio durante l'inaugurazione, ne potremo rivelare altre applicazioni concrete''. La mostra 'L'automobile è femmina' resterà aperta fino a 31 agosto.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA