Viaggi di lavoro o vacanza, gli italiani scelgono l'auto

Al secondo posto con molto distacco si posiziona l'aereo

Redazione ANSA ROMA

ROMA - Che sia per lavoro ma anche per vacanza, per i loro viaggi gli italiani continuano a scegliere l'auto. Gli spostamenti sono passati infatti dal 60,6% sul totale del 2015 al 64,2% sul totale del 2016. Alle spalle dell'auto, - secondo un'elaborazione di Federpneus (Associazione Nazionale dei Rivenditori Specialisti di Pneumatici) su fonte Istat - al secondo posto della classifica dei mezzi di trasporto più utilizzati dagli italiani per i viaggi per vacanze e per lavoro, troviamo notevolmente più distaccato l'aereo, con una quota che nel 2016 è stata pari al 16,1% dei viaggi totali, in leggera crescita rispetto al 2015 (+1,3 punti percentuali).

Al terzo posto il treno, preferito solo nel 10,3% dei casi e in calo di 2,5 punti percentuali rispetto al 2015. Seguono poi in ordine, con quote minori, il pullman (passato dal 4,6% del 2016 al 3,4% dell'anno precedente), la nave (scesa dal 2,7% al 2,1%) e i veicoli per turismo itinerante come caravan e autocaravan (in calo dal 2,3% all'1,4%).

Dall'elaborazione emerge un vero e proprio primato dell'auto, che comunque è confermato anche dallo stato di salute di questo mercato nel nostro Paese: nel 2016 il parco autovetture ha superato la soglia dei 37,8 milioni di veicoli.

Il tasso di motorizzazione nazionale è pari a 62,4 auto ogni 100 abitanti, valore fra i più alti a livello europeo e in crescita di 2,3 punti rispetto al 2008.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA