Consumi, ecco la 'black list' delle auto più 'assetate'

La classifica stilata da Autouncle.it

Redazione ANSA ROMA

ROMA - Nonostante i mercati internazionali dei prodotti petroliferi siano, da qualche mese, in forte rimbalzo (con un inizio del 2015 che vedeva i prezzi più bassi da un paio d'anni a questa parte), nelle ultime settimane i prezzi dei carburanti italiani sono tornati a salire, in misura maggiore rispetto agli altri Paesi europei. Di fronte a questa situazione di incertezza, la domanda dell'automobilista è quella tipica: diesel o benzina? La risposta arriva da Autouncle.it che ha raccolto le auto usate che consumano di più e quelle che consumano di meno. Nella lista delle auto più 'assetate' non manca di certo il lusso. Fatta eccezione per la BMW 850, una reliquia degli anni '90 che oggi si trova con meno di 10mila euro, gli altri modelli costano diverse decine di migliaia di euro. La Ferrari include ben tre modelli nella lista (F355, F430 e 360). Due marche inglesi, Bentley e Aston Martin, a loro volta presentano alcuni modelli, come la Bentley Arnage che, con i suoi 500 CV, è un mostro di potenza, o l'Aston Martin Vantage, che ha motori da 4.3 e 4.7 litri per un consumo di 17,2 l/100 km. Un'altra 'macchinina' come l'Hummer H2 (che, in media, ha 10 anni sulle spalle) è l'auto che consuma di più, con 20,6 l/100 km. Analizzando invece la lista delle auto che 'consumano meno', è la piccola Smart ForTwo Coupé a vincere il premio (3,3 l per 100 km), con 0.2 litri di differenza dalla successiva Citroën C4 Cactus. Solo 3 dei 10 modelli sono ibridi: la Peugeot 508, la Toyota Yaris e la Toyota Auris. Tutti gli altri (molto recenti: in media hanno un paio d'anni) sono invece modelli diesel.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: