Tempo Libero

Patchwork, il cucito creativo fa il boom, è ottimo antitress

Con quilting, non sono solo tecniche per “fare una coperta” ma sono racconto di sé, arte, terapia.

Quilting e patchwork, (fonte Abilmente, 27-30 settembre a Roma la fiera della manualità creativa © Ansa

Il patchwork, tecnica di cucito creativo che consiste nell'unione, tramite cucitura, di diverse parti di tessuto, e il quilting (l’arte di trapuntare) coinvolgono oggi migliaia di donne in Italia. Ad Abilmente Roma, la più importante manifestazione italiana dedicata alla manualità creativa organizzata da Italian Exhibition Group (IEG) in programma dal 27 al 30 settembre 2018 in Fiera di Roma, patchwork e quilting verranno raccontati non solo come hobby, ma anche come vera e propria forma di arte tessile, valida “per fare una coperta".

 Dedicarsi a queste attività creative facilita la socializzazione, l’incontro tra persone, contribuendo a ridurre la pressione causa di stress. È risaputo infatti che le attività manuali stimolano il rilassamento e consentono una maggior concentrazione mentale. Progettare, studiare gli abbinamenti dei colori, tagliare e cucire sono tutte attività durante le quali si è concentrati sul risultato, consentendo di liberare la mente e lasciar fluire soltanto la propria creatività.

Leggi anche la carta creativa in sei tecniche da scoprire, dagli origami allo scrapbooking

 Quilting e patchwork, quindi, sono un ottimo antidoto contro lo stress, un metodo per distrarsi dal peso della quotidianità, un ritorno a forme di manualità antica per affrontare i ritmi sempre più frenetici della vita moderna. E, grazie alla possibilità di lavorare con colori e forme risultano anche straordinariamente appaganti.

Ad Abilmente sarà possibile ammirare i benefici di Quilting e patchwork insieme a Marta Anzolla, terapista del colore e del benessere psico-fisico, insegnante di una tecnica di patchwork decisamente fuori dagli schemi, che ad presenta in anteprima la mostra “StorytellingQuilt”.

Patchwork e quilting non sono solo “fare una coperta” ma sono racconto di sé, arte, terapia. Lo Storytelling è narrare e narrarsi. Perché non farlo attraverso la stoffa? Questa la domanda che ha portato Marta Anzolla a dare vita a un viaggio tramite le tecniche del patchwork, in cui ciascun partecipante potesse raccontare la propria storia.

 Il progetto “StorytellingQuilt", durato 5 mesi, ha coinvolto alcuni negozi e aziende del settore per un totale di circa quaranta partecipanti. Nel corso del progetto, hanno prima trasferito su un “Midori” (un particolare “diario di viaggio guidato” con foto, racconti e suggerimenti) pensieri e ricordi personali, per poi cucirli su stoffa creando così lo "StorytellingQuilt", un racconto collettivo in mostra ad Abilmente Roma attraverso 17 quilt.

  • Redazione ANSA
  • 08 settembre 2018
  • 08:55

Condividi la notizia