Società & Diritti

Il mare non è una discarica: Get in Sync Water, l’installazione immersiva per attivare il cambiamento

A Wsm nel Tortona Fashion District

Il mare non è una discarica: Get in Sync Water, l’installazione immersiva per stimolare consapevolezza e attivare il cambiamento © ANSA
  • Redazione ANSA
  • 17 giugno 2019
  • 11:30

S'intitola Get in Sync Water l'installazione immersiva per stimolare consapevolezza e attivare il cambiamento verso la sostenibilità ambientale. E' nel cuore del Tortona Fashion District, dove durante le sfilate di Milano Moda Uomo ha aperto dal 15 al 17 Giugno WSM, un  marketplace dove, tra happening ed eventi, sono previste oltre 15.000 presenze. Nel suo processo di indirizzare il futuro del sistema moda verso innovativi scenari che racchiudono nuovi stili di vita e consumi, WSM ha scelto DrawLight per creare una esperienza immersiva che possa trasferire forti emozioni e generare consapevolezza verso tematiche green. Sottolinea Mick Odelli, Founder di DrawLight: “Attraverso le esperienze emozionali attiviamo una maggiore consapevolezza di sé stessi, degli altri, dell’ambiente e della salvaguardia del nostro pianeta”.

- Leggi anche World Oceans Day, come avere la coscienza blu

Il focus questa volta è l’acqua. Sincronizzarsi con il mare, gli oceani per prendere velocemente coscienza dell’importanza dell’habitat in cui viviamo anche grazie a un sistema moda sempre più sensibile a queste dinamiche.

 “Abbiamo unito Aziende che utilizzano l’economia circolare, produttori tessili e brand che operano nel rispetto delle risorse idriche attraverso nuovi processi o, in alcuni casi, riutilizzando gli scarti pescati dai fondali. Sono presenti alcuni esempi di moda virtuosa tra cui il produttore di denim che ha ridotto del 90% il consumo di H2O. Il mare quindi come fonte di sviluppo di nuove fibre, di esperienze sostenibili e spazi immersivi che sappiano trasferire ai visitatori forti emozioni”, racconta il Direttore Artistico di GIVE A FOK-us, Matteo Ward.

 L’installazione artistica immerge il pubblico nelle profondità marine per stimolare una presa di coscienza su un tema che non si può più ignorare e lancia una call to action a farsi attori del cambiamento. "Attraverso immagini, luci, riflessi e suoni, Get in Sync Water vuole entrare nel profondo delle persone ed emozionarle, trasportandole nel cuore dell’Oceano dove il dramma si consuma per riscrivere l’immaginario comune, finora meraviglioso e incontaminato”, spiega Elisa Basso, Direttrice Creativa di DrawLight.