Pets

Italia pet friendly, +15% per le cure beauty di cani e gatti

Aumentano centri, spa, dogstitter, pensioni fitness. Ecco 6 regole per vita longeva

Labrador al lavaggio foto iStock. © Ansa

L’Italia è un paese ‘pet-friendly’ e vince il primato di Nazione europea non solo con più animali domestici ma si distingue anche per l’amore per i pet, tanto da spendere cifre da capogiro per la loro bellezza, l’igiene e per mantenerli in forma.

Fra shampoo, spazzole, dentifrici, stick per l’igiene dentale, deodoranti, lucidanti per il pelo e salviettine detergenti, lo shopping sul fronte ‘beauty’ per i nostri amici a 4 zampe è cresciuto del 15 % nell’ultimo anno e non accenna ad arrestarsi, mentre aumenta il numero dei centri benessere e tolettatura per cani e gatti su tutto il territorio nazionale. Lo svela il nuovo rapporto Assalco-Zoomark BolognaFiere dedicato all’alimentazione e alla cura degli animali da compagnia.

 Fra gatti, cani, uccelli, piccoli mammiferi e rettili, nel nostro Paese risultano presenti 50,3 pet ogni 100 abitanti. L’Italia, si legge nella corposa indagine, si colloca perciò al primo posto e precede Francia (46,5), Polonia (41), Spagna (40,2), Germania (39,8) e Regno Unito (30,3). Si stima che i pet presenti in Italia siano 60 milioni e 400 mila unità. Pesci in testa (30 milioni di esemplari), seguiti dagli uccelli (poco meno di 13 milioni),dai gatti (7,5 milioni) e dai cani (circa 7 milioni). Infine i piccoli mammiferi e i rettili con 3 milioni di unità.

 Se il mercato del cibo per animali domestici vola oltre i 2 miliardi di euro e cresce in fatturato del 3,8% in un anno, sono i prodotti per l’igiene a registrare Il maggiore incremento. La vendita di shampoo, spazzole, deodoranti e tutto ciò che ha a che fare con la cura e la bellezza è cresciuto del 15% nel 2017. Ma le cure per micio e fido non sono solo quelle che si fanno a casa propria armati di prodotti beauty. Aumentano infatti sul territorio anche le strutture per la cura del benessere e l’accudimento dei pet , con un incremento del 43,7% negli ultimi cinque anni.

Tolettature, centri di bellezza, Spa e perfino servizi di ‘dog-sitter’ in chiave fitness e benessere sono sempre più frequenti e sono il segnale di un’offerta che si sta adeguando al bisogno sempre maggiore di mantenere in forma i nostri animali. Così come aumenta l’offerta di “pensioni” specializzate dove i pets non sono solo nutriti e accuditi in nostra assenza ma anche allenati e fatti belli.

 Il report di rapporto Assalco-Zoomark BolognaFiere include anche 6 regole da adottare per garantire una vita longeva e in forma ai cani e ai gatti:

1. Alimentazione sana ed equilibrata

2. Esercizio fisico adeguato

3. Cura dei denti. Controlli veterinari, utilizzo di prodotti per l’igiene orale e di masticativi.

4. Stimoli intellettuali

5. Seguire i consigli dei veterinari e pianificare visite regolari

6. Tenere sostanze tossiche lontane dalla portata dei pet

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:
  • di Agnese Ferrara
  • 08 giugno 2018
  • 23:55

Condividi la notizia