People

Monica Bellucci debutta a teatro: "Per me è un vero salto nel vuoto"

A Parigi al Petit Marigny dal 27 novembre legge testi inediti di Maria Callas

Monica Bellucci © AP
  • di Paolo Levi
  • PARIGI
  • 16 novembre 2019
  • 15:19

Nuovo debutto per Monica Bellucci. L'attrice italiana star del cinema internazionale per la prima volta sale sul palcoscenico a teatro. Sulla scena dello Studio Marigny, nel cuore di Parigi, la Bellucci leggerà testi inediti di Maria Callas, raccolti da Tom Wolf, il regista autore di 'Maria by Callas' tra i piu' grandi specialisti dell'artista genio della lirica. "Per me è un vero salto nel vuoto", dice la Bellucci ai microfoni di RTL, la prima radio privata di Francia, aggiungendo di aver accettato subito l'offerta. "Ho detto 'si' mio malgrado, un 'si' che mi si uscito spontaneamente come se non avessi tempo per riflettere piu' di tanto. Ho trovato il progetto seducente e soprattutto questa donna mi affascina. Ciò che mi coinvolge della Callas è una certa duplicità tra la diva e la donna capace di amare con la purezza di un bambino". Attraverso gli scritti recentemente pubblicati in Francia nella raccolta 'Lettres et Memoires', Monica Bellucci ripercorrerà il percorso della cantante statunitense di origini greche, dalla sua modesta infanzia a New York, fino agli anni della guerra, ad Atene, passando per i debutti e il trionfo. Una vita talvolta macchiata dagli scandali e dalle prove personali. L'attrice si dice anche colpita dalla modernità della Divina, come quando divorziò prima del tempo, o dai suoi amori travolgenti, come quello con Giovan Battista Meneghini, di 20 anni piu' giovane di lui o Aristotele Onassis. Nelle missive la Callas racconta anche l'infanzia difficile, le complesse relazioni con la madre, la continua ricerca di perfezione ed eccellenza. Vuole diventare la piu' grande 'Norma' di tutti i tempi, e ci riuscirà. Ma parla anche della sua solitudine di Diva osannata dal pubblico e dalla critica, i pettegolezzi della stampa, la stanchezza dovuta all'età e ai successi. La Bellucci non ha dubbi. Mettersi nei panni di una personalità di questo calibro, per giunta a teatro, sarà un "salto nel vuoto". Ma "credo che questo mestiere lo fai anche per provare dei brividi. Ed è sicuro che per me, il teatro, sarà un vero brivido". Il che non impedisce all'attrice che al cinema ha recitato per i piu' grandi registi- da Giuseppe Tornatore fino a Francis Ford Coppola o Emir Kusturica - di concludere sui toni della fiducia e dell'ottimismo. "Quando hai paura - conclude - significa che sei sulla strada giusta". Lo spettacolo è in programma dal 27 novembre al 6 dicembre allo Studio Marigny, a due passi dagli Champs-Elysées, la celebre avenue parigina che collega Place de la Concorde all'Arco di Trionfo.

Vai al Canale: ANSA2030