Moda

Accademia Maiani e il barocco romano

Contaminazioni con la vegetazione tropicale per tuniche e pepli

Barocco e tropici dall'Accademia Maiani © ANSA

   E' il barocco romano, contaminato con un tocco di follia creativa chissà perché alla flora tropicale, ad animare le proposte del final work degli studenti dell'Accademia Maiani, che ha sfilato al Pratibus District ieri, 27 gennaio, in chiusura delle manifestazioni di moda di Altaroma. Dalle opere neoclassiche di grandi artisti come Bernini, Borromini, Carracci, i talenti in erba della accademia hanno tratto ispirazione per tuniche e pepli in seta cruda, raso, broccato, lino, canapa e juta, decorati con ricami d'oro e argento. Utilizzati anche spugna e sughero. Foglie esotiche dorate arricchiscono il punto vita oppure costruiscono strutture in lamina d'acciaio, che impreziosiscono lunghe vesti dai colori tenui o intensi: bianco orchidea, peonia, violetto, iris, blu notte. Piccoli corpetti nude sono celati da cappe dal colletto di tulle plissettato. Corsetti rigidi si allungano in velati cappucci che calati dalla testa possono trasformarsi in scollature. S'indossano su gonne a pieghe impreziosite da maxi cinture d'oro, simili a sinuose tralci di vegetazione che scendono lungo i fianchi. Sfilano anche shorts in lino e crepe.
    Le gonne di broccato si abbinano alle giacche settecentesche.
    Le atmosfere tropicali si confondono con la sontuosità del barocco. Felci, foglie di palma e frutti esotici si ritrovano anche nelle maglie lavorate all'uncinetto nelle gradazioni dal verde e giallo ananas. Le stampe bambù fanno da sfondo a leggere gonne di strati chiffon sovrapposti. L'architettura della foresta diviene virtuosismo geometrico su abiti stratificati di eco-pelle e plastica rigida. I pantaloni di broccato sono abbinati alle giacche di sughero ed eco-pelle.
    Fil rouge della collezione il metallo: sete lavorate con trame metalliche, intrecci di metalli e nastri di raso, bordure dorate, gorgiere di simil coralli, strass e conchiglie, cavigliere con tentacoli di meduse in tulle viola.
    I gioielli molto vistosi sono creati con la tecnica del chiacchierino e sono tempestati di pietre. I turbanti sono in sgargianti fantasie floreali.
   

  • Redazione ANSA
  • ROMA
  • 28 gennaio 2019
  • 17:59

Condividi la notizia